valeria grasso antiracket

“Ho chiesto un’audizione in commissione nazionale antimafia per capire se era possibile poter rientrare a Palermo. Adesso, finalmente, dopo il tempo necessario per il disbrigo delle pratiche, tornerò nella mia città dove spero di continuare a dare concretamente un esempio positivo, insieme alla parte migliore della gente”. Lo ha detto l’imprenditrice antiracket Valeria Grasso, che da anni vive in una località protetta per essersi rifiutata di pagare il pizzo a Palermo.

L’imprenditrice aveva denunciato il potere dei boss Madonia nel suo quartiere e dopo un lungo calvario giudiziario e familiare a gennaio riaprirà nel quartiere San Lorenzo la sua palestra, con spazi di ascolto dedicati ai giovani e agli imprenditori in crisi. “Voglio tornare a Palermo e sono molto emozionata per questo, adesso, – ha aggiunto – cittadinanza e istituzioni non lascino soli i cittadini che continuano a combattere per lasciare ai più giovani esempi di forza e opposizione al malaffare”.