nutella ocse cibo globalizzato

La Nutella è un esempio perfetto di meltin pot alimentare: è quanto sostenuto dall’Ocse, l’organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, in quanto la famosa crema da spalmare di Made in Italy ha ben poco. L’azienda che la produce è stata quindi definita globalizzata, ma cosa significa? Non è necessario essere solamente in grado di distribuire e vendere i propri prodotti su tutti i mercati, ma riguarda anche la capacità di coinvolgere nel sistema produttivo un numero molto ampio di paesi.

La Ferrero infatti non solo produce in tutto il mondo, ma anche gli ingredienti usati hanno tanti passaporti diversi: il cacao è nigeriano, l’olio di palma è malese, la vanillina è importata dalla Cina, le nocciole vengono prodotte in Turchia e soltanto il latte scremato e i barattoli sono italiani, mentre sono 9 gli stabilimenti (cinque in Europa, due in Sud America e uno in Russia, Nord America e Australia) che producono annualmente 250 mila tonnellate di  Nutella distribuite in 75 paesi.

nutella ocse cibo globalizzato