Lipari, incidente Lipari, Porticello Lipari

D’estate è l’isola delle vacanze per migliaia di turisti, d’inverno gli abitanti restano soli a combattere contro la crisi. A Lipari è emergenza povertà e per le tante storie di disagio il sindaco dice:  “possiamo fare ben poco”.

Marco Giorgianni, sindaco della maggiore isola delle Eolie, segnala: “oggi giorno dietro la mia porta c’è un pellegrinaggio, tutti cercano lavoro e case”. Tra i casi di prima emergenza c’è quella di una famiglia di sei persone: marito disoccupato, moglie casalinga e quattro figli, compresa una ventenne al settimo mese di gravidanza. Vivono in uno scantinato di 20 metri quadri, con un bagno che se piove non può essere utilizzato, del rione Canneto.

A trovare loro un’abitazione è stata l’associazione L’oasi delle misericordia. Nella stessa zona, assaltata d’estate dei turisti per il suo mare, un uomo senza casa vive in una barca.

“Conosco bene le storie – sottolinea Giorgianni – e per le case popolari ho già fatto avviare un’indagine e posso dire che presto faremo chiarezza per stabilire se vi sono appartamenti vuoti o utilizzati da persone senza averne titolo. Per le due famiglie – annuncia il sindaco di Lipari – vedremo anche di poter disporre di qualche contributo da parte dei servizi sociali”.