pescara-evade-camorrista-pentito-era-in-permesso-aveva-ucciso-una-ragazza-di-22-anni

È stato catturato a Forlì Pietro Esposito, 47 anni, dalla squadra mobile di Pescara, diretta da Pierfrancesco Muriana, nel corso di una operazione congiunta con il personale della questura del posto. Oggi il Guardasigilli Anna Maria Cancellieri ha riferito in Aula proprio sui detenuti evasi.

Era evaso dal carcere di Pescara sabato dopo aver ottenuto un permesso. Lo attendeva fuori dal carcere la compagna.

Esposito avrebbe finito di scontare la pena a giugno 2014. L’uomo è stato condannato per l’omicidio di Gelsomina Verde, 22enne, avvenuto nel 2004 nell’ambito della faida di Scampia.Era uscito sabato alle 10 dal carcere e doveva rientrarvi alle 18: l’allarme è scattato dopo 12 ore. L’uomo era in carcere per l’omicidio di Gelsomina Verde, detta Mina, ventiduenne uccisa a Napoli dopo essere stata torturata. Il suo corpo venne bruciato nell’auto di famiglia, trovato a Secondigliano il 21 novembre del 2004.