Un tunisino di 52 anni, Mojamed Mejjedoué è stato arrestato dai carabinieri ad Ispica, in provincia di Ragusa – e poi rimesso in libertà con il solo obbligo di dimora – perché nascondeva in casa 3,5 grammi di hashish confezionati in dieci involucri, e un grammo di cocaina contenuto nel tacco di una scarpa.

L’uomo, attraverso l’avvocato Martino Modica, ha detto di usare l’hashish per scopi terapeutici; quanto alla cocaina, ha spiegato che era un deodorante per le scarpe. Il legale del tunisino ha prodotto documentazione medica che attesta problemi fisici e psichici per il proprio assistito, conseguenza di un incidente sul lavoro; da qui l’uso dello stupefacente per scopi terapeutici. Il magistrato ha accolto la richiesta dell’avvocato e scarcerato il tunisino.