windjet fallimento, proposta concordato preventivo, liquidatore

Il Tribunale di Catania ha omologato la proposta di concordato preventivo avanzata da Wind jet Spa con l’assistenza dello studio Abbadessa Franchina. Lo rende noto la stessa compagnia aerea: il Collegio catanese ha altresì nominato quale liquidatore l’avvocato Andrea Musumeci e confermato quale commissario giudiziale il prof. avv. Mario Libertini. Il Tribunale ha anche respinto l’opposizione presentata dal Codacons e da alcuni passeggeri.

“Si conclude così positivamente – afferma Windjet – il percorso avviato dal vettore aereo dall’indomani dell’entrata in vigore della riforma del diritto fallimentare (11 settembre 2012). Peraltro” – rileva la compagnia aerea – “la decisione di accedere alla procedura di concordato preventivo rimaneva l’unica opzione possibile dopo l’immotivato ed intempestivo abbandono delle trattative da parte di Alitalia”.

“Fondamentale per il raggiungimento del risultato – conclude la Windjet – è stato il contributo dato dalla proprietà, che ha ottenuto la fiducia ed il riconoscimento della stragrande maggioranza dei creditori”.