intimidazione, negozio, porta d'oro, palermo, auguri di antale agli estorsori, estorsione

Dodici giorni fa erano state “informate” che la loro attività lì, in via Galileo a Palermo, non piaceva: la saracinesca del negozio d’arredamento Porta d’oro era andata in fiamme dopo essere stata cosparsa di benzina. Ma nel giorno di Natale gli auguri di Valentina Di Lorenzo, figlia della titolare Raffaella Di Maio sono più anti-racket che mai: “Vi auguriamo Buon Natale. Non facciamoci fermare da nessuno. Mai”.

Dopo l’intimidazione, la signora Di Maio è riuscita a rimettere in sesto il negozio, aprendolo prima di Natale. Valentina sul suo profilo Facebook spiega: “Potete colpirci all’esterno, bruciarci, umiliarci, ma i nostri valori, le nostre passioni, la nostra anima non potete colpirla!”.

“Auguri di buon Natale a tutti e specialmente a chi ha fatto questo”, ha concluso sotto la foto della saracinesca annerita la figlia di Raffaella Di Maio, che da 35 anni lavora in via Galilei e che ha riferito di non aver mai ricevuto richieste di pizzo o minacce. Ma l’incendio dell’ingresso del locale poteva essere un segnale, che le titolari hanno preso per il verso giusto: agli atti mafiosi non ci si deve piegare, mai.