approvata la riforma delle province

Le imprese nazionali ed estere che operano in Sicilia da gennaio pagheranno alla Regione una quota delle imposte dirette Irpef e Ires. Lo prevede un decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 24 dicembre, che dà attuazione a una norma dello Statuto speciale siciliano.

Per determinare la quota da corrispondere alla Sicilia, scrive Italia Oggi, i contribuenti dovranno calcolare il rapporto tra i redditi imputabili all’attività d’impresa esercitata sull’Isola, secondo le regole Irap, rispetto a quella svolta sul territorio dello Stato.