Aggiornato alle: 08:23

L’Italia fuori dalla recessione, Pil a + 0,1% | Segno positivo per la prima volta dal 2011

di Redazione

» Economia » L’Italia fuori dalla recessione, Pil a + 0,1% | Segno positivo per la prima volta dal 2011

L’Italia fuori dalla recessione, Pil a + 0,1% | Segno positivo per la prima volta dal 2011

| venerdì 14 Febbraio 2014 - 10:44
L’Italia fuori dalla recessione, Pil a + 0,1% | Segno positivo per la prima volta dal 2011

L’Italia esce dalla recessione: nel quarto trimestre 2013, il Pil ha segnato un +0,1 per cento rispetto al trimestre precedente. Lo comunica l’Istat, precisando che, secondo le prime stime, su base annuale il prodotto interno lordo è invece diminuito dello 0,8 per cento. Nel computo complessivo dei 12 mesi, l’economia italiana si è contratta dell’1,9 per cento contro il -2,5 per cento registrato per l’intero 2012. Confermate, dunque, le stime di Bankitalia, mentre il governo nel Def si attendeva un calo dell’1,7 per cento e l’Istat aveva previsto una diminuzione dell’1,8 per cento.

Nel quarto trimestre del 2013 il Pil, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,1 per cento rispetto al trimestre precedente ed è diminuito dello 0,8 per cento nei confronti del quarto trimestre del 2012. Su base congiunturale si tratta del primo rialzo dalla metà del 2011, dopo nove trimestri consecutivi di segno meno o di mancata crescita.

Il lieve incremento congiunturale è la sintesi di un andamento positivo del valore aggiunto nei settori dell’agricoltura e dell’industria e di una variazione nulla del valore aggiunto nel comparti dei servizi. Il quarto trimestre del 2013 ha avuto due giornate lavorative in meno del trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al quarto trimestre del 2012.

Nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,8 per cento negli Stati Uniti e dello 0,7 per cento nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrata una crescita del 2,7 per cento negli Stati Uniti e del 2,8% nel Regno Unito.

Nel resto d’Europa, il pil della Francia è cresciuto nel quarto trimestre 2013 dello 0,3 per cento. Lo comunica l’Insee, l’istituto di statistica francese che in una precedente stima a dicembre aveva indicato un +0,4 per cento. Le stime degli analisti indicavano invece un aumento dello 0,2 per cento. Su base annuale il rialzo è stato dello 0,8 per cento. Anche in questo caso, la rilevazione preliminare è sopra le attese del mercato che aveva pronosticato una espansione del Pil della Francia dello 0,6 per cento su base annuale.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it