Aggiornato alle: 14:20

Il faccia a faccia tra Renzi e Grillo /VIDEO | “Esci da questo blog”. “Sei una macchietta”

di Domenico Giardina

» Politica » Il faccia a faccia tra Renzi e Grillo /VIDEO | “Esci da questo blog”. “Sei una macchietta”

Il faccia a faccia tra Renzi e Grillo /VIDEO | “Esci da questo blog”. “Sei una macchietta”

| mercoledì 19 Febbraio 2014 - 14:20

Beppe Grillo è un fiume in piena durante le consultazioni con il presidente del Consiglio incaricato, Matteo Renzi. Il confronto tra i due è durissimo e senza peli sulla lingua. Le consultazioni con Beppe Grillo durano non più di dieci minuti. Il leader ligure non le manda a dire: “Tu per noi sei una persona poco credibile. Se sei stato eletto per fare il sindaco devi continuare a fare il primo cittadino”. Renzi viene definito “macchietta” per i continui cambiamenti di idee nei confronti dell’ esecutivo Letta nel corso delle settimane. “Rappresenti gente che ha disintegrato questo Paese come gli industriali o De Benedetti. Sei giovane sulla carta d’identità – continua Grillo – ma in realtà non lo sei. La nostra stima non ce l’hai”.

Passando ai temi politici Grillo parla di “acqua pubblica e altre riforme che non sei in grado di garantirci perché vuoi cementificare la Nazione”. Renzi risponde dicendo: “Noi vogliamo superare le Province, il Senato, e il titolo quinto della Costituzione”. Grillo afferma di non credere assolutamente a nessuna delle affermazioni del segretario Pd e ribatte con veemenza, battendo sul tasto della credibilità: “In noi c’è totale indignazione. Non ci piace il sistema che rappresenti e soprattutto non ci interessa”. Renzi chiede a Grillo la parola. Lo incalza definendolo “un incrocio tra Gasparri e la Biancofiore”, ma il leader dell’M5S gliela nega.

“Prendo un minuto poi ci salutiamo, sei qui perché il tuo popolo sul tuo blog ha detto che devi venire mentre tu ti rifiutavi”, ha insistito. Ma nulla da fare. “Beppe, perdonami. Stai cercando di provocare”, ha proseguito, “Non ti sto provocando”, ha risposto Grillo. ”Sono uno di quelli che pagavano il biglietto per venire a vedere il tuo spettacolo”, ha attaccato ancora Renzi. “Esci da questo blog, da questo streaming, è un luogo dove c’è il dolore vero c’è bisogno di affrontare”, ha alzato la voce il segretario. A questo punto le consultazioni si interrompono.

Successivamente, di fronte ai giornalisti, il fiume in piena di Grillo non si ferma. Ma se possibile tracima ancora di più. “Quel poverino (Renzi, ndr) ha ricevuto due pregiudicati extraparlamentari. Me e Berlusconi… avrei voluto incontrarlo. Ma esiste, si muove?”.

Il risultato del sondaggio on line di ieri, continua Grillo, è “l’esempio di democrazia a cui voi non credete. A me non interessa colloquiare democraticamente con un sistema che io voglio eliminare. Sono venuto qui solo perché me l’hanno chiesto. Io posso sbagliare e dire parolacce, ma intellettualmente mi sento a posto. Noi siamo agli antipodi rispetto a questi qua”.

“Perché dovevo ascoltare il programma di Renzi? Lo conosciamo a memoria – si chiede il leader dell’M5S -. In parte è un copia e incolla del nostro programma. Qui non è un problema di programmi, ma il problema sono queste persone, è un problema di credibilità. Io questo Paese voglio cambiarlo o andrò via, preferisco andar via”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it