Aggiornato alle: 14:12

Emergenza rifiuti, primo incontro tra i Comuni e la Regione:| “Si decide il futuro: gli enti locali devono partecipare”

di Redazione

» Cronaca » Emergenza rifiuti, primo incontro tra i Comuni e la Regione:| “Si decide il futuro: gli enti locali devono partecipare”

Emergenza rifiuti, primo incontro tra i Comuni e la Regione:| “Si decide il futuro: gli enti locali devono partecipare”

| sabato 22 Febbraio 2014 - 08:34
Emergenza rifiuti, primo incontro tra i Comuni e la Regione:| “Si decide il futuro: gli enti locali devono partecipare”

Assetto complessivo della gestione del sistema rifiuti e del sistema idrico in Sicilia: questi gli argomenti alla base dell’incontro tra il presidente dell’AnciSicilia, Leoluca Orlando, e l’assessore regionale all’Energia, Nicolò Marino.

“Abbiamo avviato una serie di incontri con il governo regionale – spiega il presidente Orlando – perché come AnciSicilia vogliamo offrire un contributo su alcune spinose emergenze che affliggono i comuni siciliani. In questo modo, chiediamo di conoscere le strategie di azione del governo con l’obiettivo di renderne partecipi gli enti locali”.

“Su questi argomenti  – continua Leoluca Orlando – non solo abbiamo sollecitato l’attivazione di un tavolo tecnico tra AnciSicilia e Regione, ma abbiamo chiesto, nello specifico, all’assessore Marino di fornirci una nota esplicativa sul percorso legislativo che gireremo ad ogni singola amministrazione, in maniera tale che ciascuna possa decidere del proprio futuro, avendo un quadro chiaro e certo su quello che la Regione sta attuando e sugli obiettivi finali”.

“Di fatto – conclude il Presidente dell’AnciSicilia – per ciò che riguarda il sistema dei rifiuti servirà capire, nel dettaglio, come avverrà la gestione degli impianti, quali saranno i mezzi, quale la situazione del personale e a quanto ammonteranno i costi delle SRR. Inoltre, per ciò che invece attiene il servizio idrico, non solo pretendiamo il rispetto dei bacini idrografici ma torniamo a sollecitare la definizione della legge. Infine, invitiamo il governo regionale da un lato a dare un segnale forte ai cittadini, garantendo loro una diminuzione delle tariffe e dall’altro a rivolgersi a tutti i comuni dell’Isola, consigliando loro, laddove possibile, di associarsi nella gestione pubblica dell’acqua”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it