daniela falcone
daniela falcone

Una tragedia ancora inspiegabile ha colpito Rovito, nel cosentino. Una donna di 43 anni, Daniela Falcone, ha ucciso il figlio di 11 anni, Carmine De Santis, con un paio di forbici e poi ha tentato di togliersi la vita. La donna è stata salvata dalla polizia e adesso è ricoverata in ospedale.

Descritta da tutti come una persona seria ed equilibrata, la Falcone si era allontanata insieme al figlio da sabato scorso, dopo essere andata a prenderlo a scuola. A dare l’allarme, nel primo pomeriggio di ieri, era stato il marito della donna. L’uomo infatti era andato a prendere regolarmente il piccolo a scuola quando si è sentito rispondere dal personale che era andato via assieme alla moglie.

Subito è partita la denuncia della scomparsa della moglie e del figlio ai carabinieri, e sono partite le ricerche. Secondo quanto è emerso finora, la donna, si sarebbe diretta, con il figlio a bordo della sua auto, verso Camigliatello Silano. Prima però avrebbe fatto rifornimento.

Per il tempo infinito che ha separato i familiari dalle notizie sulla sorte di madre e figlio, sono state continue le telefonate sul cellulare della donna, rivelatesi del tutto inutili.

Leggi anche: