Aggiornato alle: 16:22

“Allacciate le cinture”: nudo e scene di sesso. Arriva nelle sale il nuovo film di Ozpetek

di Roberta Zarcone

» Intrattenimento » Cinema » “Allacciate le cinture”: nudo e scene di sesso. Arriva nelle sale il nuovo film di Ozpetek

“Allacciate le cinture”: nudo e scene di sesso. Arriva nelle sale il nuovo film di Ozpetek

| mercoledì 05 Marzo 2014 - 11:11
“Allacciate le cinture”: nudo e scene di sesso. Arriva nelle sale il nuovo film di Ozpetek

“Allacciate le cinture”, l’ultimo film di Ferzan Ozpetek, sarà nelle sale il 6 marzo e già fa discutere. Per la prima volta il regista turco osa, non solo scegliendo l’ex tronista Francesco Arca come protagonista maschile, ma soprattutto con nudo e scene di sesso, non certo usuali per le sue pellicole.

Effettivamente fare scelte coraggiose nella scelta degli attori non è una cosa nuova per Ferzan Ozpetek, che già altre volte ha scelto personaggi Tv, anche semi dimenticate, e le ha trasformati in star: due esempi eclatanti sono Ambra Angiolini e Luca Argentero. Questa volta è toccato a Francesco Arca, ex tronista e ex fidanzato dell’attrice Laura Chiatti.

Sono altre le novità di “Allacciate le cinture”: il nudo e le scene esplicite di sesso. Al riguardo il regista turco ha dichiarato: “Non amo molto le scene di sesso nei film, levo sempre la sessualità, mi innamoro degli attori prima di iniziare a girare. Quindi quando ci sono delle scene di sesso quasi mi vergogno, stranamente sono pudico. Kasia e Francesco, però, nella scena in spiaggia erano in costume, a un certo punto una mia collaboratrice mi ha detto ‘Scusa Ferzan, questi stanno insieme, hanno fatto l’amore, il bagno, su una spiaggia deserta, e ancora stanno in costume?’, a quel punto ho fermato tutto e ho detto ‘Scusate dobbiamo modificare una cosa, levatevi i costumi’. Ho subito pensato che avrebbero protestato, e invece loro non hanno avuto problemi”.

Ma in base alle testimonianze dei pochi che hanno visto il film la vera scena forte si svolge in un’ospedale, ma anche in questo caso pare che la scena sia stata girata senza alcun problema: “Lì il nudo era previsto e mi preoccupava. Poi una volta girata non ci pensi più: non era nudità, c’era l’anima. Francesco ad esempio nella prima stesura era sempre senza veli, poi le cose sono cambiate. Con Kasia sembravano due maschiacci, scherzavano e ridevano sul set”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it