Aggiornato alle: 20:19

Manipolazione e gestione di appalti pubblici nel Palermitano | Sequestrati tre immobili a un imprenditore di Borgetto

di Redazione

» Cronaca » Manipolazione e gestione di appalti pubblici nel Palermitano | Sequestrati tre immobili a un imprenditore di Borgetto

Manipolazione e gestione di appalti pubblici nel Palermitano | Sequestrati tre immobili a un imprenditore di Borgetto

| mercoledì 05 Marzo 2014 - 12:11
Manipolazione e gestione di appalti pubblici nel Palermitano | Sequestrati tre immobili a un imprenditore di Borgetto

Brutto colpo per un anziano imprenditore di Borgetto, nel Palermitano: i carabinieri della compagnia di Partinico hanno eseguito, per conto dell’Agenzia nazionale dei beni confiscati, un provvedimento definitivo di confisca a carico del costruttore Leonardo D’Arrigo, 80 anni, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo.

Secondo le prove raccolte dagli inquirenti, l’anziano titolare di un’impresa attiva nel settore del calcestruzzo, già condannato per associazione per delinquere di stampo mafioso, avrebbe fornito “la propria disponibilità economico-imprenditoriale a beneficio di Cosa nostra nella gestione e manipolazione degli appalti pubblici“. Gli immobili confiscati sono tre a Borgetto Monreale e Montelepre, per un valore di circa 150 mila euro.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820