Il Palermo vince a Novara e torna in A /FOTO /VIDEO Tutte le immagini della festa

di Domenico Giardina

» Sport » Il Palermo vince a Novara e torna in A /FOTO /VIDEO Tutte le immagini della festa

Il Palermo vince a Novara e torna in A /FOTO /VIDEO Tutte le immagini della festa

| sabato 03 Maggio 2014 - 16:48
Il Palermo vince a Novara e torna in A /FOTO /VIDEO Tutte le immagini della festa

Bastava un punto, ne sono arrivati tre. Così, per legittimare ancora di più il traguardo raggiunto. Il Palermo è la prima squadra promossa in serie A dal campionato cadetto 2013-2014.

GUARDA LE FOTO DELLA FESTA ALLO STADIO

GUARDA IL VIDEO ESCLUSIVO DELLA FESTA ALLO STADIO

Con cinque giornate di anticipo i rosanero chiudono la pratica promozione vincendo 1-0 a Novara e dopo un solo anno di purgatorio tornano nella massima serie. Una promozione figlia della grande detrminazione dell’allenatore Giuseppe Iachini, un vero mago della cadetteria, alla quarta promozione in carriera dopo quelle di Verona, sponda Chievo, Brescia e Genova, sponda Sampdoria.

GUARDA IL VIDEO DELLA FESTA ALLO STADIO

Iachini ha preso in corsa una squadra partita non troppo bene e l’ha resa una vera e propria macchina da guerra. Non tanto spettacolare , ma assolutamente efficace. Il risultato prima di ogni cosa. Poi anche il bel gioco e gli svolazzi. Ma la concretezza è stata sempre messa in primo piano.

GUARDA LE FOTO DELLA FESTA DEI TIFOSI

Il marcatore di Novara-Palermo, Franco Vazquez, è stata un’intuizione proprio di Iachini. Fuori rosa a inizio stagione, faticava a trovare un ingaggio. Un peso sul groppone della società, insomma. Iachini lo ha prima reintegrato e successivamente gli ha affidato il compito di accendere la luce in quella zona nevralgica tra centrocampo e attacco. Un’operazione pienamente riuscita. Vazquez adesso è un patrimonio della società.

GUARDA IL VIDEO DEI FESTEGGIAMENTI IN CITTA’

Così come lo sono i quattro attaccanti Dybala, Hernandez, Lafferty e Belotti. Perfettamente interscambiabili, anche a Novara hanno dimostrato la loro capacità di fare la differenza. Proprio Dybala ha imbeccato Vazquez in occasione del primo gol. Hernandez è stato il primo a rendersi pericoloso, impegnando Kosicky. Lafferty, per l’ennesima volta, si è dimostrato un professionista esemplare, capace di entrare subito in clima partita quando il tecnico lo richiede. Il palo colpito pochissimi minuti dopo il suo ingresso in campo sta lì a testimoniarlo. Belotti è il futuro. Splendido, radioso.

Il Gallo rosanero è la vera scoperta di questa stagione. Attaccante arrivato per imparare i trucchi del mestiere, accompagnato in questo percorso dai vecchi marpioni, si è invece dimostrato mortifero e letale come un vero attaccante di razza. Per nulla incline a paure di sorta e timori reverenziali, è stato frenato soltanto da un infortunio che ha spinto Iachini a gestirlo con parsimonia nella seconda parte della stagione.

Al di là delle individualità, comunque, questa rimane la vittoria del gruppo. Uno spogliatoio unito, dove il bene comune viene privilegiato rispetto all’importanza del singolo. Un insieme granitico nel quale spicca l’autorevolezza di capitan Barreto, l’uomo capace di prendersi una squadra sulle spalle e trascinarla in A. Dove l’esperienza dei Sorrentino e dei Terzi si è sposata felicemente con la gioventù di Muñoz e Bolzoni, Verre e Lazaar.

Un gruppo che il presidente Zamparini, che ha avuto il merito di creare, non deve disperdere una volta tornati in serie A. Con pochi aggiustamenti questa squadra può garantire una salvezza tranquilla. Il cosiddetto consolidamento. Ma ci sarà tempo per pensare alla prossima stagione. Oggi è soltanto il giorno della festa.

GUARDA LE FOTO DELLA FESTA IN PIAZZA

GUARDA IL VIDEO CON TUTTI I GOL DEL PALERMO

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820