Schulz rieletto presidente del Parlamento Ue | Bufera sul M5S: gli euroscettici voltano le spalle

di Maria Teresa Camarda

» Dal mondo » Schulz rieletto presidente del Parlamento Ue | Bufera sul M5S: gli euroscettici voltano le spalle

Schulz rieletto presidente del Parlamento Ue | Bufera sul M5S: gli euroscettici voltano le spalle

| martedì 01 Luglio 2014 - 13:21
Schulz rieletto presidente del Parlamento Ue | Bufera sul M5S: gli euroscettici voltano le spalle

Inizio scoppiettante ma prevedibile per l’ottava l’ottava legislatura del Parlamento europeo. Il socialdemocratico tedesco Martin Schulz è stato rieletto presidente del Parlamento europeo, con 409 voti in favore da parte degli eurodeputati su 612 espressi. In aula a Strasburgo però erano in 713.

Schulz era stato presidente dell’Europarlamento negli ultimi due anni e mezzo, durante la precedente legislatura: in tutti la sua coalizione, fatta dai popolari, i socialdemocratici e i liberali, aveva a disposizione 479 voti. Dunque qualcuno si è tirato indietro, protetto dal segreto dello scrutinio.

inno-voltano-spalle-1

A farsi notare sin da subito l’ala euroscettica del Parlamento. Mentre risuonava l’inno l’inno dell’Unione europea, ovvero l’Inno alla Gioia di Beethoven, è andato in scena il siparietto degli euroscettici dell’Ukip e del Movimento 5 Stelle: gli eurodeputati si sono alzati in piedi, come il resto dell’Assemblea, ma poi si sono voltati e hanno dato le spalle all’orchestra e ai banchi della presidenza.

inno-voltano-spalle-2

Duri gli attacchi di tutte le parti politiche di ogni paese dell’Unione europea per una mancanza di rispetto così grave per le Istituzioni di cui fanno parte.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820