Champions, il Napoli fa harakiri e cade 3-1 | Hamsik illude, poi il crollo clamoroso degli azzurri

di Redazione

» Sport » Champions, il Napoli fa harakiri e cade 3-1 | Hamsik illude, poi il crollo clamoroso degli azzurri

Champions, il Napoli fa harakiri e cade 3-1 | Hamsik illude, poi il crollo clamoroso degli azzurri

| mercoledì 27 Agosto 2014 - 22:41
Champions, il Napoli fa harakiri e cade 3-1 | Hamsik illude, poi il crollo clamoroso degli azzurri

Una gara spettacolare al San Mamés di Bilbao tra i padroni di casa dell’Athletic ed il Napoli di Rafa Benitez. L’1-1 del match di andata non è stato ribaltato dalla formazione partenopea, autrice di una prestazione colma di svarioni difensivi che adesso preoccupano seriamente Rafa Benitez.

Nei primi 45′ il pressing dei baschi è asfissiante, senza sosta, stordisce il Napoli. Gli azzurri sono confinati nella propria metà campo senza riuscire a creare occasioni da gol degne di nota. La “Catedral” è un girone infernale e Laporte decide di provare la stilettata del ko: Muniain mette un cross teso in area partenopea, Rafael manca il contatto con la sfera ed il numero 4 si divora letteralmente il gol a porta vuota.

Otto minuti più tardi Koulibaly rischia il disastro difensivo: anticipo a vuoto su Aduriz, Benat riceve il pallone a ridosso dell’aria napoletana e scarica verso la porta senza precisione. Dopo i primi 30′ di pressing continuo, il Bilbao cala favorendo l’avanzamento della linea mediana del Napoli. Il primo tempo si chiude con l’ammonizione per proteste di un nervoso Higuain, servito poco e male dai compagni.

Nella ripresa accade di tutto al San Mamés. Dopo due minuti dal fischio di inizio Balenziaga spazza male di testa un lancio di Jorginho, Hamsik controlla il pallone e dopo essersi accentrato incrocia alla perfezione superando il portiere Iraizoz. I tifosi di casa sono gelati, l’Athletic avverte il colpo ed il Napoli spreca clamorosamente due ghiottissime occasioni per portarsi sullo 0-2 prima con Mertens e poi con Hamsik che fallisce il passaggio decisivo per un liberissimo Callejon.

Al 61′ il primo segnale della capitolazione napoletana. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Aduriz controlla con tranquillità un pallone vagante, si prepara al tiro e mette dentro da due passi per la rete dell’1-1. Il Napoli non reagisce, il crollo psicologico è solare ed un pasticcio firmato Albiol-Rafael mette Aduriz nelle condizioni di realizzare il più facile dei gol a porta sguarnita.

Benitez è furente, incredulo, poi sconsolato. Capisce che il rischio di una figuraccia è dietro l’angolo e prova di conseguenza a motivare i suoi per un finale di gara arrembante. Ma è tutto vano, perché sono i baschi a prendere d’assedio l’area avversaria sino alla rete del 3-1: ennesima, clamorosa, topica difensiva del Napoli che opera un pessimo movimento sulla linea del fuorigioco, Ibai Gomez recupera il pallone e sigla il terzo gol per l’estasi di Valverde.

Un Napoli smarrito e senza luce negli occhi vede sgretolarsi il sogno Champions League. A Bilbao termina con la festa dei padroni di casa che dopo tantissimo tempo accedono alla fase finale della massima competizione calcistica europea. Per il Napoli è tempo di riflettere sul futuro.

Negli altri incontri di giornata spicca il successo del Malmoe per 3-0 contro il Salisburgo che vale l’accesso ai gironi di Champions visto l’1-2 dell’andata. Le reti di Rosemberg all’11’, di Erikson al 19′ e nuovamente di Rosemberg al 39′ del secondo tempo. Bene l’Arsenal che si impone 1-0 con la realizzazione di Sanchez al 45′, per gli inglesi passaggio al turno successivo (0-0 l’incontro di andata). Il Leverkusen stende 4-0 il Copenaghen, ma la qualificazione era già stata messa in cassaforte  con il 2-3 dell’andata. Clamoroso ribaltone al Vasil Levski National Stadium di Sofia: il Ludogorets agguanta la Steaua al 90′ con un gol di Wanderson (l’andata era terminata 1-0 per i rumeni) e mette ko gli avversari ai calci di rigore.

Questi i risultati degli incontri di oggi:

ARSENAL-Besiktas: 1-0

MALMOE-Salisburgo: 3-0

BAYER LEVERKUSEN-Copenaghen:4-0

LUDOGORETS-STEAUA: 7-5 (d.c.r).

Domani alle 17:30 il sorteggio dei gironi di Champions. Di seguito tutte le squadre raggruppate nelle quattro fasce di riferimento:

Prima fascia: Real Madrid, Barça, Bayern Monaco, Chelsea, Benfica, Atlético Madrid, Arsenal, Porto.

Seconda fascia: Schalke, Borussia Dortmund, Juventus, PSG, Shakhtar, Basilea, Zenit, Manchester City.

Terza fascia: Bayer Leverkusen, Olympiacos, CSKA Mosca, Ajax, Liverpool, Sporting Lisbona, Galatasaray, Athletic Bilbao.

Quarta fascia: Anderlecht, Roma, Apoel, Bate Borisov, Maribor, Mónaco, Malmö, Ludogorets.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820