Aggiornato alle: 14:12

Allarme dell’Ocse sulla crescita dell’Italia | Ultima della classe tra i Paesi del G7

di Redazione

» Economia » Allarme dell’Ocse sulla crescita dell’Italia | Ultima della classe tra i Paesi del G7

Allarme dell’Ocse sulla crescita dell’Italia | Ultima della classe tra i Paesi del G7

| lunedì 15 Settembre 2014 - 12:05
Allarme dell’Ocse sulla crescita dell’Italia | Ultima della classe tra i Paesi del G7

L’Italia registrerà nel 2014 una contrazione del Pil dello 0,4%, l’unico dato negativo tra i Paesi del G7. Questi i dati dell’Ocse che ha tagliato drasticamente le precedenti stime di +0,5%. L’Italia è l’ultima della classe tra i Paesi del G-7

Nel 2015, secondo l’organizzazione, ci sarà una timida ripresa dello 0,1% (+1,1% la precedente stima). L’organizzazione giudica “deludente” anche la crescita in Eurolandia.

Flessibilità e riforme: questa la ricetta dell’Ocse per l’Europa che preoccupa l’organizzazione di Parigi per la debolezza della domanda interna. “Vista la debolezza della domanda – si legge nel rapporto – la flessibilità all’interno delle regole europee dovrebbe essere usata per sostenere la crescita”. Allo stesso tempo “sono necessari sforzi di riforma ambiziosi”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it