Iraq, al via i voli francesi di ricognizione militare | Hollande: “Appoggiare i democratici in Siria”

di Redazione

» Esteri » Iraq, al via i voli francesi di ricognizione militare | Hollande: “Appoggiare i democratici in Siria”

Iraq, al via i voli francesi di ricognizione militare | Hollande: “Appoggiare i democratici in Siria”

| lunedì 15 Settembre 2014 - 08:34
Iraq, al via i voli francesi di ricognizione militare | Hollande: “Appoggiare i democratici in Siria”

Sono previsti oggi i primi voli di ricognizione militare francese in Iraq nell’ambito della coalizione internazionale anti-Isis. Lo ha annunciato il ministro della Difesa francese, Jean-Yves Le Drian, in visita negli Emirati Arabi Uniti.

“A partire da questa mattina, i primi voli di ricognizione si svolgeranno con l’accordo delle autorità irachene e delle autorità degli Emirati Arabi Uniti”, ha spiegato il ministro dalla base di Al-Dhafra, in cui si trovano circa 200 militari, tra cui piloti degli aerei da caccia Rafale.

Le Drian incontrerà il principe ereditario degli Emirati, Mohammed al Nayhane, per spiegare il ruolo francese nella coalizione contro l’Isis, prima di recarsi In Egitto; lunedi’ a Parigi e’ in programma una conferenza internazionale sulla sicurezza in Iraq in cui verranno meglio definiti i contributi militari di ciascun Paese.

Intanto, la comunità internazionale si ritrova a Parigi per la conferenza per la pace e la sicurezza in Iraq che dovrà definire la strategia globale di lotta all’offensiva jihadista, soprattutto dopo che i militanti dell’Isis hanno decapitato anche un ostaggio scozzese, David Haines.

Il presidente francese, Francois Hollande, aprendo la Conferenza sulla sicurezza in Iraq, ha invitato a sostenere “con ogni mezzo” le forze dell’opposizione democratica in Siria. “Il caos – ha detto Hollande – fa il gioco dei terroristi. Bisogna quindi appoggiare coloro che possono negoziare e fare i necessari compromessi per preservare il futuro della Siria. E per la Francia, si tratta delle forze dell’opposizione democratica. Esse devono essere appoggiate con ogni mezzo”.

>GUARDA IL VIDEO DELLA DECAPITAZIONE DI HAINES

In una dichiarazione adottata all’unanimità, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha condannato l’uccisione dell’ostaggio britannico David Haines da parte dell’Isis, e ha ribadito che “lo stato islamico deve essere sconfitto e l’intolleranza, la violenza e l’odio che professa devono essere sradicati”. Allo stesso tempo, i 15 hanno sottolineato che “l’assassinio vile ed atroce” Haines ci ricorda in modo tragico “il crescente pericolo affrontato da operatori umanitari ogni giorno in Siria”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820