Aggiornato alle: 11:55

Cristiano Ronaldo ancora Pallone d’Oro | L’asso del Real trionfa per il secondo anno di fila

di Redazione

» Sport » Cristiano Ronaldo ancora Pallone d’Oro | L’asso del Real trionfa per il secondo anno di fila

Cristiano Ronaldo ancora Pallone d’Oro | L’asso del Real trionfa per il secondo anno di fila

| lunedì 12 Gennaio 2015 - 20:06
Cristiano Ronaldo ancora Pallone d’Oro | L’asso del Real trionfa per il secondo anno di fila

È Cristiano Ronaldo il vincitore del Pallone d’Oro 2014. Per il secondo anno consecutivo l’asso portoghese del Real Madrid si è aggiudicato al “Congress House” di Zurigo il premio assegnato congiuntamente da France Football e dalla Fifa. Per Ronaldo si tratta del terzo trionfo nella sua splendente carriera dopo quelli ottenuti nel 2008 e nel 2013. Delusione nei volti di Leo Messi e Manuel Neuer, ma la vittoria del numero 7 delle “merengues” era quasi scontata.

“Ringrazio la mia famiglia, mio figlio e la mia compagna. Ringrazio tutti quelli che hanno votato per me – dichiara un commosso Ronaldo dopo aver ritirato il premio da Henry – Il mio allenatore, i miei compagni e il presidente. E’ una serata unica per me, abbiamo ottenuto qualcosa di unico ed è unico vincere questo trofeo. Non pensavo di vincere tre volte questo trofeo, ma non voglio fermarmi. Voglio eguagliare Messi e spero di farcela già il prossimo anno”.

La formazione dell’anno scelta dalla giuria vede, ovviamente, Manuel Neuer in porta (il tedesco è stato individuato come il miglior portiere dell’anno). In difesa ci sono Lahm del Bayern Monaco, Thiago Silva e David Luiz del Psg e Sergio Ramos del Real Madrid. Nel trio di centrocampo qualità e velocità con Di Maria, Kroos e Iniesta, mentre in attacco giganteggiano i marziani del calcio europeo: Messi, Ronaldo e Robben.

Tra gli altri premi assegnati questa sera spicca quello dedicato al miglior allenatore del mondo andato al ct della Nazionale tedesca campione del mondo Joachim Löw (niente da fare per l’italiano Carlo Ancelotti). Premiati anche James Rodriguez con il premio Puskás per il miglior gol (Colombia-Uruguay), Hiroshi Kagawa (giornalista giapponese) per aver compiuto “atti importanti per il bene del calcio” e di Ralf Kellermann come miglior allenatore di calcio femminile.

 Nel messaggio d’apertura pronunciato dal presidente della Fifa, Sepp Blatter, ampio spazio è stato dato al ricordo delle vittime degli attentati che hanno colpito al cuore la Francia: “Stasera siamo un po’ tutti francesi. Il calcio può diventare messaggero di pace. Uniamoci per costruire un futuro migliore basato sulla solidarietà e la comprensione”.

“In questo mondo pieno di problemi, violento e cattivo, voglio dirvi una sola cosa e voglio farlo in francese – ha proseguito il numero uno della calcio mondiale – non si conosce ancora abbastanza il potere del calcio per determinare la pace. Rendiamoci utili”.

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it