Arresti domiciliari al sindaco di Melfi | Operazione della polizia in Basilicata

di Redazione

» Basilicata » Arresti domiciliari al sindaco di Melfi | Operazione della polizia in Basilicata

Arresti domiciliari al sindaco di Melfi | Operazione della polizia in Basilicata

| martedì 20 Gennaio 2015 - 11:03
Arresti domiciliari al sindaco di Melfi | Operazione della polizia in Basilicata

C’è anche il sindaco di Melfi (Potenza), Livio Valvano del Psi, tra le 19 persone coinvolte nell’inchiesta su appalti pubblici pilotati, coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza.

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto alcune misure cautelari a carico di imprenditori, amministratori e dipendenti pubblici di Melfi. Le accuse vanno dalla turbata libertà di procedimenti di scelta del contraente, induzione indebita a dare o promettere beni e altre utilità e falso.

Per Valvano e altri tre sono scattati gli arresti domiciliari, una persona è finita in carcere ed altre 19 sono indagate a piede libero. arresti disposti anche per un architetto, responsabile dell’area Infrastrutture e mobilità del Comune di Melfi.

All’interno del Comune di Melfi, secondo l’esito delle indagini era stato impiantato “un sistema di malaffare” che aveva l’obiettivo di “far ottenere l’assegnazione di appalti e lavori pubblici in favore di imprese amiche o segnalate da amici o da politici del posto”, riconducibili alla famiglia Caprarella. La Procura della Repubblica ha contestato anche “ipotesi di intestazione fittizia di beni”.

Bandi redatti ad hoc, affidamenti diretti di lavori, perizie di variante relative a opere in corso; erano i mezzi utilizzati per favorire le imprese le imprese riconducibili alla famiglia Caprarella che, in qualche caso si erano aggiudicati appalti proponendo il 40% di ribasso sull’importo a base d’asta.

 

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820