Aggiornato alle: 22:12

“China Food and Drinks Fair”: ecco come aderire | Salerno: “Questo è il modello da seguire”

di Redazione

» Tempo libero » Eventi » “China Food and Drinks Fair”: ecco come aderire | Salerno: “Questo è il modello da seguire”

“China Food and Drinks Fair”: ecco come aderire | Salerno: “Questo è il modello da seguire”

| venerdì 23 Gennaio 2015 - 16:39
“China Food and Drinks Fair”: ecco come aderire | Salerno: “Questo è il modello da seguire”

C’è tempo fino al 31 gennaio per presentare la richiesta di partecipazione alla fiera “China Food and Drinks Fair”, una delle manifestazione dell’agroalimentare più conosciute in Cina, che si terrà a Chengdu dal 26 al 29 marzo prossimo. Di questo si è discusso oggi in occasione dell’incontro organizzato presso la sede di Confindustria Sicilia per far conoscere alle imprese le opportunità offerte dalla partecipazione alla fiera, grazie anche al supporto tecnico della rete della Commissione europea, Enterprise Europe Network, di cui l’Associazione degli industriali siciliani è partner.

Ad aprire i lavori è stato Nino Salerno, vicepresidente di Confindustria Sicilia con delega all’internazionalizzazione, che ha sottolineato le opportunità offerte da un mercato come quello cinese, la maggiore economia del mondo con una grande attenzione per il made in Sicily.

Quest’Isola – ha detto Salerno – ha imprese capaci di competere a livello internazionale. Questo è il modello da seguire. Poche chiacchere e tanti fatti. È necessario lavorare tutti insieme su un progetto unico che ruoti attorno a due parole chiave: sviluppo e crescita nei mercati”. “Il progetto Cina, nato in collaborazione stretta con Confindustria Sicilia e da una iniziativa di Enterprise Europe Network – ha sottolineato Maria Stassi, responsabile dell’assistenza tecnica dell’assessorato Attività produttive – ci ha permesso di inserire nel calendario delle fiere e delle iniziative promozionali del 2015 l’appuntamento di Chengdu in tempi record per l’amministrazione regionale. Le prossime tappe di questo progetto saranno la missione di incoming a Caltanissetta che sarà sviluppata a fine febbraio sempre per il settore food e Expo 2015 dove terremo un workshop tecnico con una delegazione cinese e imprese siciliane”.

Lo scorso ottobre, in occasione della missione per la crescita in Cina, siamo riusciti a portare a Chengdu 18 imprese e questo ha avviato un rapporto di forte collaborazione con Eupic, una organizzazione metà governativa e metà della Commissione europea – ha spiegato Giada Platania, responsabile EEN per Confindustria Sicilia –. Con Eupic stiamo lavorando per dare supporto e informazioni alle imprese che, prima di effettuare una missione in Cina possono così avere un check up completo dei possibili clienti o partner commerciali”.

All’incontro hanno preso parte anche Fabrizio La Barbera, Esperto Legale Cina che ha parlato della “provincia del Sichuan: un’opportunità per l’agroalimentare siciliano”; Antonio Mercadante, assistenza tecnica per l’internazionalizzazione, che ha descritto gli elementi di attrazione e gli adempimenti per la promozione dei prodotti italiani in Cina; Roberta Messina, esperto marketing internazionale che si è soffermata sulla fiera di Chengdu; e l’imprenditore Ruggero Salerno della Salerno Packaging di Palermo.

Le imprese siciliane interessate a partecipare alla fiera di Chengdu dovranno presentare la richiesta all’assessorato Attività produttive dipartimento Attività Produttive Servizio 10 Internazionalizzazione, Attività promozionali e Print.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it