L’Ue promuove la legge di Stabilità dell’Italia | “Nessuna procedura per debito eccessivo”

di Maria Teresa Camarda

» Europa » L’Ue promuove la legge di Stabilità dell’Italia | “Nessuna procedura per debito eccessivo”

L’Ue promuove la legge di Stabilità dell’Italia | “Nessuna procedura per debito eccessivo”

| mercoledì 25 Febbraio 2015 - 18:11
L’Ue promuove la legge di Stabilità dell’Italia | “Nessuna procedura per debito eccessivo”

La Commissione europea ha deciso di non aprire una procedura contro l’Italia dopo l’analisi della legge di stabilità. Per Bruxelles gli “squilibri sono rimasti invariati, richiedono monitoraggio specifico e decise azioni politiche” ma sono riconosciuti fattori rilevanti.

Gli sforzi dell’Italia sui conti pubblici nel 2015 sono stati quindi considerati “sufficienti” dalla Commissione europea, come ha riferito il commissario per gli Affari economici e finanziari Pierre Moscovici, aggiungendo che “al governo italiano, come a quello belga, abbiamo inviato una lettera in cui si ricorda che devono essere fatti sforzi per ridurre il debito”.

“Nel caso della Francia, dell’Italia e del Belgio“, i tre paesi sotto osservazione, “è cruciale la piena implementazione delle riforme strutturali in atto e in programma”. Il rispetto della “regola del debito”, ovvero la riduzione drastica in un percorso che sarebbe dovuto cominciare quest’anno, ha ritenuto l’Ue, sarebbe stato impossibile nell’attuale situazione economica.

Anche la Germania, che era già tra i Paesi con squilibri eccessivi per il suo surplus, peggiora la sua posizione e “scala di un gradino” la procedura per squilibri. Il commissario Moscovici ha giudicato “insufficienti” gli investimenti tedeschi, ma che “nessun piano correttivo è stato chiesto”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820