GP Cina, Vettel sorride: “Tre podi su tre, sono felice”. Hamilton gongola: “Week-end tranquillo”

di Redazione

» Sport » GP Cina, Vettel sorride: “Tre podi su tre, sono felice”. Hamilton gongola: “Week-end tranquillo”

GP Cina, Vettel sorride: “Tre podi su tre, sono felice”. Hamilton gongola: “Week-end tranquillo”

| domenica 12 Aprile 2015 - 10:25
GP Cina, Vettel sorride: “Tre podi su tre, sono felice”. Hamilton gongola: “Week-end tranquillo”

”È stata una gara buona, siamo più vicini alle Mercedes”. Sebastian Vettel è soddisfatto del suo terzo posto nel Gp di Cina. Intervistato durante la festa del podio dal campione olimpico americano Edwin Moses, il campione della Ferrari ammette: ”Abbiamo provato a esercitare un po’ di pressione su di loro, ma con le gomme medie erano più veloci di noi”.

Prima dell’inizio del Mondiale, in pochi avrebbero scommesso su un avvio così brillante per la Ferrari: “Mi sento davvero bene, tre podi su tre e sono contento. Tutti stanno facendo un ottimo lavoro e speriamo di avvicinarci di più in futuro”.

Dal canto suo, Lewis Hamilton si gode la sua vittoria “in scioltezza”: “È stato un week-end molto tranquillo, abbiamo lavorato bene e oggi ho semplicemente controllato. Ne avevo ancora e potevo aumentare il gap, ma poi – aggiunge il campione del mondo – è arrivata la safety-car”.

L’altro pilota della Mercedes Nico Rosberg, arrivato secondo, assicura: ”Ho dato tutto e alla fine ho cercato di colmare il gap, ma le gomme mi hanno mollato nel finale. Era importante battere le Ferrari dopo la Malesia, siamo contenti”.

Mastica amaro Raikkonen, autore di un buon quarto posto ma consapevole di poter fare ancora meglio: “Stavo recuperando e avevo ancora qualcosa nelle gomme. Senza safety car come sarebbe andata? Non lo sapremo mai”.

“Come scuderia abbiamo raggiunto il massimo che potevamo ottenere. Noi i migliori dopo la Mercedes? È ovvio che lo siamo, sappiamo che possiamo migliorare – prosegue – abbiamo delle cose in cui dobbiamo lavorare per essere avanti sempre”.

Il percorso di crescita prosegue: “Dobbiamo ancora lavorare ma il nostro piano è sempre stato quello di avvicinarci alle Mercedes, ed ora dobbiamo fare un altro step per dargli ogni settimana filo da torcere lavorando come abbiamo fatto finora. La macchina? Andava bene, il primo set di gomme è stato un po’ complicato”.

Soddisfazione e fiducia anche per Arrivabene, team principal della Ferrari: “Sono molto, molto contento per Kimi. “Questa non è una pista facile per noi e avere consolidato la nostra posizione, con Kimi lì, è perfetto. Poi in Bahrain ne riparliamo.

Qual è la vera Ferrari? “È difficile dirlo, ogni pista ha la sua storia e noi vedremo di raccontarvi delle storie vere ma interessanti per il futuro. La safety car ci ha tolto dagli impicci? No, assolutamente. Anzi, i ragazzi e gli ingegneri al muretto hanno fatto un grande lavoro perché lì era più facile sbagliare che fare la cosa giusta”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820