L’Isis vieta le canzoni di Madonna: ottanta frustate per chi le ascolta

di Claudia Argento

» Cronaca » L’Isis vieta le canzoni di Madonna: ottanta frustate per chi le ascolta

L’Isis vieta le canzoni di Madonna: ottanta frustate per chi le ascolta

| martedì 28 Aprile 2015 - 10:28
L’Isis vieta le canzoni di Madonna: ottanta frustate per chi le ascolta

Di recente, in un servizio andato in onda sulla rete Al-Arabiya, un rappresentante dell’Isis ha dichiarato che le immagini e la musica di Madonna saranno bandite dai territori governati dal Califfato Islamico. Infatti, il nome della pop-star rievocherebbe in maniera blasfema quello della Vergine Maria e i testi delle sue canzoni sarebbero osceni e di dubbia moralità. La stessa cantante sarebbe stata etichettata come una “sgualdrina”.

Nel nord della Siria sono già stati distribuiti degli opuscoli che avvertono i cittadini di questo divieto: come riportato dal quotidiano britannico Daily Star, chi verrà sorpreso ad ascoltare la musica di Madonna o a diffondere le sue immagini riceverà ottanta frustate in pubblico.

L’Isis ha inoltre vietato l’uso di indumenti targati Nike e di vesti con simboli cristiani.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820