Ucciso Abu Alaa al Afri, numero 2 dell’Isis | Raid aereo Usa colpisce la roccaforte del califfato

di Redazione

» Esteri » Ucciso Abu Alaa al Afri, numero 2 dell’Isis | Raid aereo Usa colpisce la roccaforte del califfato

Ucciso Abu Alaa al Afri, numero 2 dell’Isis | Raid aereo Usa colpisce la roccaforte del califfato

| mercoledì 13 Maggio 2015 - 16:55
Ucciso Abu Alaa al Afri, numero 2 dell’Isis | Raid aereo Usa colpisce la roccaforte del califfato

Secondo il governo iracheno, il numero due dell’Isis, Abd al-Rahman Mustafa al-Qaduli, alias Abu Alaa al-Afri, sarebbe rimasto vittima di un raid aereo della coalizione internazionale guidata dagli Usa. L’attacco è stato portato a ovest della città di Mosul, roccaforte del sedicente califfato.

La scorsa settimana il Dipartimento di Stato americano aveva inserito il nome di al-Afri nella lista dei terroristi più ricercati, offrendo una taglia di sette milioni di dollari.

In un comunicato del ministero della difesa, si sostiene che “Sulla base di precise informazioni d’intelligence nel raid aereo da parte delle forze della coalizione internazionale, oltre ad al-Afri, sono stati uccisi molti esponenti del gruppo criminale riuniti nella Moschea dei Martiri nella zona di Tal Afar“, a circa 50 km da Mosul.

Le forze militari Usa hanno negato, però, il bombardamento della moschea di Tal Afar. “Possiamo confermare – ha fatto sapere il comando centrale statunitense – che la coalizione non ha bombardato la moschea come è stato ripotato dalla stampa”.

L’aviazione americana ha comunque compiuto numerose missioni sulle postazioni dell’Isis tra Siria e Iraq; vicino a Mosul sono stati effettuati tre raid che, secondo il Pentagono hanno distrutto una postazione di mortai e un gruppo combattente.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820