Aggiornato alle: 18:27

Legge Severino, De Luca a “In 1/2 H” | “Renzi ed io la rispetteremo rigorosamente”

di Redazione

» Politica » Legge Severino, De Luca a “In 1/2 H” | “Renzi ed io la rispetteremo rigorosamente”

Legge Severino, De Luca a “In 1/2 H” | “Renzi ed io la rispetteremo rigorosamente”

| domenica 07 Giugno 2015 - 16:48
Legge Severino, De Luca a  “In 1/2 H” | “Renzi ed io la rispetteremo rigorosamente”

Il neo eletto governatore della regione Campania Vincenzo De Luca rassicura: “Renzi e De Luca pensano di rispettare rigorosamente ogni legge, compresa la Severino”. Lo ha detto  a “In 1/2 H”,  poi ha aggiunto: “A Renzi non chiedo nulla, a palazzo Chigi abbiamo parlato di problemi seri, sviluppo e investimenti, non di pettegolezzi”.

“Abbiamo verificato la contraddittorietà del quadro legislativo italiano. Per la Severino puoi candidarti, essere eletto, poi scatta la sospensione e vieni reimmesso. È sotto accusa il Parlamento che in tre anni non ha trovato il tempo di produrre una legge coerente”, ha aggiunto De Luca.

“Le leggi vanno rispettate tutte- ha sottolineato De Luca –  la Severino finché c’è va rispettata rigorosamente e religiosamente. Ma se non siamo un Paese di rimbambiti, se una legge non funziona sarà legittimo lavorare per correggerla. L’unica cosa ragionevole l’ha detta Raffaele Cantone, ricordando al Parlamento che c’è bisogno di un tagliando per la Severino. Io dico esattamente la stessa cosa”.

“Per la legge sono candidabile ed eleggibile, lo ha ribadito il Tar respingendo un ricorso dei Cinque stelle. Quindi sono pienamente nel rispetto della legge. Poi scatta la Severino, che avvia la procedura per la sospensione, non per la decadenza. Chi ha fatto ricorso è stato reinsediato, dai Tar ma anche dal tribunale civile a Bari”, ricorda De Luca.

Per Vincenzo De Luca scatterà la sospensione “se lo deciderà il presidente del consiglio”, ha detto il neo presidente della Regione Campania in uno scambio animato di battute con Lucia Annunziata su RaiTre. De Luca ripete di non avere “nessuna preoccupazione” sull’iter di insediamento degli organi regionali. “Immediatamente dopo la proclamazione degli eletti sarà convocato il Consiglio regionale, proporrò la nuova Giunta con il vicepresidente e la Campania andrà avanti con grande tranquillità”. Ci sono però pareri contrari, come quello dell’avvocato Gianluigi Pellegrino, che ha vinto il ricorso in Cassazione sulla competenza del giudice ordinario. “Pellegrino dice idiozie. Ci sono altri giuristi secondo i quali ad un nuovo eletto come me la Severino non si dovrebbe applicare”. Ma lo spostamento della competenza dal Tar al giudice ordinario non complica i tempi per l’eventuale accoglimento di un ricorso? “L’ordinamento prevede l’articolo 700 per le questioni urgenti”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it