Aggiornato alle: 19:32

Ragusa, in manette un migrante pregiudicato | Era già stato espulso un anno fa VIDEO

di Redazione

» Cronaca » Ragusa, in manette un migrante pregiudicato | Era già stato espulso un anno fa VIDEO

Ragusa, in manette un migrante pregiudicato | Era già stato espulso un anno fa VIDEO

| martedì 30 Giugno 2015 - 13:13

Un nigeriano di 25 anni, Jacob Idemudia, è stato arrestato a Ragusa per violazione del Testo Unico sull’Immigrazione. Il giovane africano è stato riconosciuto durante le operazioni di identificazione dei 327 migranti giunti a bordo di un’unità navale della Capitaneria di Porto. La Polizia Scientifica ha così scoperto che il nigeriano aveva un profilo positivo, ovvero era già stato fotosegnalato in Italia.

Dalle prime indagini è emerso come il giovane avesse alle spalle un trascorso giudiziario di tutto rilevo. Era sbarcato in Italia il 21 novembre del 2008 a Lampedusa, poi fu arrestato dalla Squadra Mobile di Ferrara per spaccio stupefacenti il 22 luglio del 2010 venendo condannato e scarcerato. Venne arrestato nuovamente a Ferrara per spaccio stupefacenti il 30 gennaio 2011: scarcerato per fine pena.

Il 7 giugno del 2011 la Squadra Mobile di Ferrara esegue a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per spaccio di stupefacenti. Dopo la scarcerazione viene condotto il 19 dicembre 2013 al C.I.E. di Torino per esecuzione dell’espulsione con provvedimento del Questore. Il 19 marzo dell’anno seguente 2014 fu condotto in modo coatto a bordo di aereo in Nigeria. Ieri, infine, il nuovo sbarco clandestino a Pozzallo (RG).

“La norma prevede l’arresto dei soggetti che una volta espulsi fanno rientro in Italia prima dei 5 anni, senza una speciale autorizzazione del Ministero dell’Interno – rende noto la Questura di Ragusa – Una volta accertata l’identità, la Squadra Mobile ha condotto l’arrestato presso il carcere di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La Polizia di Stato è ancora impegnata presso il C.P.S.A. in serrate attività d’indagine al fine di risalire agli eventuali scafisti presenti tra i migranti”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it