Aggiornato alle: 15:02

Muovere gli occhi aiuta la memoria visiva | L’incredibile scoperta per non perdere i ricordi

di Redazione

» Salute » Muovere gli occhi aiuta la memoria visiva | L’incredibile scoperta per non perdere i ricordi

Muovere gli occhi aiuta la memoria visiva | L’incredibile scoperta per non perdere i ricordi

| venerdì 10 Luglio 2015 - 17:16
Muovere gli occhi aiuta la memoria visiva | L’incredibile scoperta per non perdere i ricordi

Quante volte ci siamo arrovellati nel tentativo di recuperare ricordi persi nei meandri della nostra memoria? Eppure basta esercitare i nostri occhi, perché quando devono ricercare le informazioni archiviate nella memoria, loro funzionano come dei laser che schizzano di qua e di là. Il nostro cervello, infatti, memorizza le informazioni sistemandole ordinatamente da sinistra a destra. Quando abbiamo bisogno di recuperarle, esploriamo lo spazio mentale muovendo gli occhi nella stessa direzione. A dimostrarlo è una ricerca dell’Università di Milano-Bicocca, condotta in collaborazione con l’Università di Zurigo e pubblicata sulla rivista Cognition.

I ricercatori hanno chiesto a dieci partecipanti di memorizzare una sequenza di cinque numeri, che comparivano uno alla volta al centro di uno schermo che avevano di fronte. Poi, hanno mostrato loro altre sequenze e hanno chiesto ai partecipanti di indicare verbalmente se questi facessero o meno parte della sequenza memorizzata. Infine, in un’ultima fase, i partecipanti hanno dovuto ripetere i numeri verbalmente, secondo l’ordine di memorizzazione.

Nel frattempo, i ricercatori, utilizzando il sistema EyeSeeCam (un sistema ad infrarossi che cattura la posizione degli occhi), hanno registrato i movimenti oculari spontanei per studiare le strategie di visualizzazione interna che i partecipanti hanno messo in atto per svolgere il compito.

Dall’analisi dei movimenti oculari è emerso che i partecipanti ricorrevano a una strategia visiva ben definita per ricercare nella memoria le informazioni. In particolare, gli occhi si muovevano da sinistra a destra in base alla posizione del numero da ricordare, a suggerire non solo che le sequenze ordinate sono organizzate spazialmente nella nostra memoria, ma che muoviamo gli occhi anche per esplorare lo spazio mentale.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it