Mondiali nuoto, sorrisi e lacrime per gli azzurri: argento per Pellegrini e Paltrinieri, niente finale per il Setterosa

di Redazione

» Altri Sport » Mondiali nuoto, sorrisi e lacrime per gli azzurri: argento per Pellegrini e Paltrinieri, niente finale per il Setterosa

Mondiali nuoto, sorrisi e lacrime per gli azzurri: argento per Pellegrini e Paltrinieri, niente finale per il Setterosa

| mercoledì 05 Agosto 2015 - 15:19
Mondiali nuoto, sorrisi e lacrime per gli azzurri: argento per Pellegrini e Paltrinieri, niente finale per il Setterosa

Doppio argento nella piscina del Kazan dove si stanno disputando i campionati mondiali di nuoto. Federica Pellegrini  nei 200 stile libero e Gregorio Paltrinieri negli 800 sl conquistano due medaglie dopo due gare incredibili. Per la nuotatrice si tratta dell’ultima partecipazione ai mondiali. L’azzurro, che oggi è stato per gran parte di gara primo, ha stabilito il nuovo record europeo.

Nella finale della staffetta mista mista, due uomini e due donne, la prima nella storia, l’Italia giunge sesta con il tempo di 3.45.59 battendo il record italiano stabilito nella mattina quando gli italiani avevano conquistato l’accesso in finale con il tempo di 3.46.03. Sempre nella gara di questa mattina, Simone Sabbioni, in prima frazione, aveva stabilito il record personale nuotando i 100 dorso in 53.46.

Sempre questo pomeriggio, niente qualificazione in finale per il primo italiano sceso in vasca. Nei 100 stile libero Marco Orsi è giunto 7° (complice la squalifica per falsa partenza del russo Morozov) con il tempo di 48” 69. Tempo inferiore, comunque, rispetto a quello fatto registrare nelle batterie della mattina quando l’italiano si era qualificato nuotando in 48.82. Delusione, invece, stamattina, per Luca Dotto, finalista nelle ultime due edizioni, ma questa volta primo degli esclusi dopo le eliminatorie in 49.01.

Niente qualificazione in finale per Elena Gemo che nella propria batteria dei 50 dorso è giunta 5° con il tempo di 28” 21. L’azzurra nelle batterie della mattina aveva ottenuto un tempo inferiore, 28″18, undici centesimi oltre al record italiano stabilito al trofeo Settecolli di Roma il 12 giugno scorso.

Non superano le batterie Alessia Polieri, 22esima nei 200 farfalla in 2’11″30, e Federico Turrini, 19esimo nei 200 misti in 2’00″94.

Italiani in gara anche nei tuffi grande altezze con Alessandro De Rose che oggi, in finale, è arrivato 16mo, alla prima esperienza mondiale.

Finisce in semifinale l’avventura nella rassegna iridata russa del Setterosa. Le ragazze del ct Conti perdono ai rigori la sfida contro l’Olanda, che vince 10-9 e conquista la finale, dove incontrerà gli Usa, che in serata hanno battuto l’Australia (8-6).

Tanti rimpianti per l’Italia, che dopo le difficoltà iniziali, era riuscita nell’impresa di rimontare il 5-1 con cui si erano conclusi i primi due tempi fino ad arrivare al 5-5, che è poi valso i tiri dai 5 metri. Le azzurre proveranno adesso a prendersi il bronzo nella ‘finalina’ che giocheranno proprio contro le australiane.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820