Aggiornato alle: 11:15

Palermo, sequestrati beni per un milione a Brusca | Gli immobili erano intestati a prestanome FOTO

di Redazione

» Cronaca » Palermo, sequestrati beni per un milione a Brusca | Gli immobili erano intestati a prestanome FOTO

Palermo, sequestrati beni per un milione a Brusca | Gli immobili erano intestati a prestanome FOTO

| sabato 08 Agosto 2015 - 10:53
Palermo, sequestrati beni per un milione a Brusca | Gli immobili erano intestati a prestanome <u><b><font color=”#343A90”>FOTO</font></u></b>

Beni per un valore di un milione di euro sono stati sequestrati dai carabinieri di Monreale a Giovanni Brusca, collaboratore di giustizia ed esponente di spicco del mandamento mafioso di San Giuseppe Jato. Il provvedimento è scaturito da una complessa attività di indagine iniziata nel 2009 e conclusa nel 2011.

È stato così bloccato il piano di Brusca volto al recupero di alcuni immobili intestati a prestanome e di ingenti somme di denaro, sequestrate e poi restituite, la cui gestione era stata affidata a persone compiacenti al fine di monetizzare un consistente capitale da reinvestire nella prospettiva della sua eventuale liberazione.

I beni che Brusca aveva omesso di dichiarare come a lui riconducibili, sono un immobile e un magazzino siti a San Giuseppe Jato, alcuni locali siti a Piana degli Albanesi e intestati alla moglie Rosaria Cristiano e un immobile ubicato in Palermo e attualmente affittato a una chiesa evangelica apostolica.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it