Aggiornato alle: 12:46

Rugby, World cup: nel weekend si giocano i quarti di finale. Grande attesa per Nuova Zelanda – Francia

di Andrea Zito

» Altri Sport » Rugby, World cup: nel weekend si giocano i quarti di finale. Grande attesa per Nuova Zelanda – Francia

Rugby, World cup: nel weekend si giocano i quarti di finale. Grande attesa per Nuova Zelanda – Francia

| giovedì 15 Ottobre 2015 - 07:53
Rugby, World cup: nel weekend si giocano i quarti di finale. Grande attesa per Nuova Zelanda – Francia

La Rugby World Cup entra nella fase decisiva: sabato 17 e domenica 18 Ottobre si giocano i quarti finale del mondiale di rugby 2015. (clicca qui per il calendario ed i risultati della fase a gironi).

Sud Africa – Galles e Nuova Zelanda – Francia si giocheranno sabato; Irlanda – Argentina e Australia – Scozia si svolgeranno il giorno successivo.

Sud Africa – Galles è probabilmente la sfida a più alto tasso di fisicità di questi quarti di finale. Il Sud Africa si presenta quasi al completo, ad eccezione del suo leader in seconda linea Victor Matfield, infortunato (il capitano Jean de Villiers, invece, è fuori già da due settimane per la rottura della mascella). Il Galles, che ha eliminato l’Inghilterra padrone di casa, ha ormai perso il conto degli infortuni, ma ha dimostrato una solidità mentale superlativa ed è pronta a realizzare un’altra impresa.

La sfida più suggestiva dei quarti di finale sarà Nuova Zelanda – Francia. E’ la riedizione della finale mondiale di 4 anni fa (vinta solo 8-7 dagli All Blacks) e la Francia è una sorta di bestia nera dei neozelandesi, avendo vinto 2 dei 4 precedenti ai mondiali. La sfida si gioca al Millenium Stadium di Cardiff, lo stesso stadio in cui la Nuova Zelanda perse dai transalpini il quarto di finale del mondiale 2007, segnato dalla rimonta francese e da una meta viziata da un “in-avanti” non visto dall’arbitro Wayne Barnes.

Irlanda – Argentina è, invece, la sfida più incerta di questa fase: l’organizzazione e gli schemi incredibili irlandesi contro la grinta e l’atletismo argentino. Se i sudamericani sono al completo, l’Irlanda è in piena emergenza: nell’ultima sfida del girone D, sono stati ben tre i giocatori titolari infortunati (O’Mahony, O’Connell e soprattutto Sexton, che non recupera) e uno squalificato, il terza linea Sean O’Brien. Entrambe vogliono confermare la straordinaria crescita che le ha portate rispettivamente al 3° e 6° posto del ranking mondiale.

La sfida fra Australia e Scozia è probabilmente l’unica a pronostico chiuso: molto difficile che gli scozzesi riescano a battere gli australiani, da sempre talentuosi ma mai così concreti tatticamente come quest’anno. Fondamentale sarà il rendimento dei due calciatori, Bernard Foley (Australia) e Greg Laidlaw (Scozia). Nell’Australia, assenti per infortuno i titolari Pocock e Folau.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820