Rugby, La Nuova Zelanda è campione del mondo! Batte l’Australia 34 – 17

di Andrea Zito

» Altri Sport » Rugby, La Nuova Zelanda è campione del mondo! Batte l’Australia 34 – 17

Rugby, La Nuova Zelanda è campione del mondo! Batte l’Australia 34 – 17

| sabato 31 Ottobre 2015 - 16:14
Rugby, La Nuova Zelanda è campione del mondo! Batte l’Australia 34 – 17

Gli All Blacks hanno vinto il mondiale di rugby: battuta l’Australia per 34 – 14, in una partita emozionantissima. Per la Nuova Zelanda si tratta del terzo titolo iridato, il primo da nazione non ospitante di un mondiale. (Clicca qui per i risultati di tutto il torneo)

La rivalità fra le due potenze del rugby mondiale ha regalato al pubblico una partita splendida, incerta fino all’ultimo.

I neozelandesi avevano in mano la partita a fine primo tempo (sempre in pressione e in meta a fine parziale), ma la reazione australiana è stata orgogliosa e veemente.

Gli All Blacks hanno cercato di resistere in 14 uomini (per 10 minuti) e sono riusciti a fermare la rimonta australiana solo a 11′ dalla fine, quando Carter (MVP) ha preso in mano la squadra, segnando un calcio in drop da quasi 40 metri e trascinando i neozelandesi alla vittoria. La meta di Barrett al 79′ ha sancito l’inizio della festa prima ancora del fischio finale.

L’Australia di Micheal Cheika esce con grande rammarico, ma conscia di essersela giocata fino alla fine.

Ennessimo successo per i senatori, Carter, McCaw, Mealamu e Conrad Smith, che hanno giocato la loro ultima partita in maglia nera. Meriti anche per Steve Hansen: il ct neozelandese ha intuito gli uomini giusti per il ricambio generazionale, portando di nuovo gli All Blacks sul tetto del mondo.

(foto copertina profilo Facebook Rugby World Cup)

——-

ORE 18.48: FINISCE QUI! LA NUOVA ZELANDA é CAMPIONE DEL MONDO PER LA TERZA VOLTA!

79′ – META NUOVA ZELANDA! BARRETT SEGNA IN MEZZO AI PALI! Gli All Blacks possono già fesetggiare!

76′ – CArter segna un’altro calcio da 50 metri: + 10 All Blacks

72′ – Ultimi minuti: gli All Blacks vincono una mischia fondamentale!

69′ -DROP DI CARTER DA CENTROCAMPO! Gli All Blacks riallungano

66′ – L’Australia ora ci crede: i Wallabies continuano ad attaccare.

63′ – META AUSTRALIA!! All’ultima azione in superiorità, Kuridrani rompe due placcaggi e e va in meta. Foley trasforma: 21 – 17!

60′ – La Nuova Zelanda protegge il possesso ad ogni fase: cerca di resistere fino al ritrono di Ben Smith, poi conquista un calcio di punizione per risalire il campo.

59′ – Australia ancora in pressione; nel frattempo le due squadre iniziano i cambi in prima linea.

57′ – Insiste l’Australia nella metà campo neozelandese: entra nei 22 all blacks; ma poi Retallick salva la Nuova Zelanda forzando il tenuto!

54′ – Foley converte: punteggio sul 21 – 10.

53′ – META AUSTRALIA, SI RIAPRE LA PARTITA! Avanza inesorabile la maul australiana e Pocock realizza!

52′ – L’Australia reagisce e arriva a un metro dalla meta. Poi Owens ferma il gioco per rivedere il replay su un placcaggio neozelandese: altra punizione Australia e GIALLO PER BEN SMITH. All Blacks in 14 per 10 minuti.

51′ – Altro break  Australia: Beale si procura una punizione. Si gioca nei 22 neozelandesi.

49′ – Mitchell prende una splendida linea di corsa e riporta l’Australia sulla linea di metà campo.

47′ – L’Australia non riesce a uscire dai propri 22 metri: si ripartirà con una mischia dal limite per i Wallabies.

44′ – Carter sbaglia la trasformazione: All Blacks sul 21 a 3.

43′ – META NUOVA ZELANDA! Milner Skudder rompe il primo placcaggio, passaggio da applausi di Williams e Nonu può involarsi in meta!

ORE 18.04: Inizia il secondo tempo della finale! Cambiano i primi centri delle due squadre: fuori C. Smith per Williams; fuori Giteau per Beale.

ORE 17.47: Trasforma Carter! Finisce il primo tempo sul 16 a 3. Grande primo tempo dei neozelandesi, sempre in pressione.

40′ – META NUOVA ZELANDA! Conrad Smith fa il break decisivo e poi Milner-Skudder realizza il 2 contro 1 alla bandierina.

36′ – Tre su tre per Carter: All BLacks che allungano sul 9 – 3.

35‘ – La Nuova Zelanda continua a fare la partita: punito Genia per fuorigioco sul mediano di mischia All Blacks. Carter tenterà di segnare un calcio angolato da destra.

32′ – Perde palla la Nuova Zelanda, che poi commette ostruzione in ruck. Punizione a metà campo Australia: pochi i metri guadagnati.

29′ –  Contrattacco di Folau, ma i Wallabies arretrano: il pallone ritorna in mano All Blacks. Si riparte dai 22 neozelandesi.

27′ – Carter segna: punteggio sul 6 – 3.

25′ – Strenua difesa australiana ma poi Kepu commette placcaggio alto ancora su Carter! Punizione per Carter. Giteau fuori temporaneamente per farsi medicare.

23′ – Attacco insistito All Blacks per linee verticali: Fardy forza il fallo di tenuto e recupera palla. Grande giocata del terza linea. Poi, però, l’australia commette fallo in rimessa.

21′ – Placcaggio durissimo su Carter: il replay mostra chiaramente il ritardo di Kepu. Owens assegna punizione alla Nuova Zelanda. Kepu evita il giallo.

19′ – Altro placcatore australiano che non rotola via, ma gli All Blacks esagerano e perdono il pallone per fallo di tenuto! Brutta scelta quella di non piazzare.

18′ – Punizione per gli All Blacks: Stephen Moore non rotola via dalla ruck. Carter sposta il gioco a 5 metri dalla meta australiana!!

16′ – Pocock e Hooper contengono Savea all’ala, poi guadagnano mischia per l’Australia. Problemi per Douglas che viene sostituito da Dean Mumm.

14′ – Foley facile: Pareggio Australia, 3 – 3

13′ – Crolla la prima linea neozelandese: punizione centrale che Foley vuole piazzare per pareggiare

11′ – Primo errore neozelandese: Ben Smith sbaglia il controllo e regala una mischia nei pressi dei propri 22 metri.

9′ – Kieran Read ruba il pallone in ruck, poi nel gioco tattico la Nuova Zelanda guadagna quasi 40 metri di campo.

8′ – Non sbaglia Carter: 3 – 0 per gli All Blacks.

7′ – L’Australia riesce a contenere un 2 contro 2 ma poi commette fallo in ruck. Può piazzare Carter. A terra Kieran Read, ma si rialza.

6′ – L’Australia riesce a liberare dopo un calcio mal eseguito da A. Smith. Continua ad attaccare la Nuova Zelanda.

3′ – Prima azione All Blacks: Nonu arriva a 5 metri dalla meta, poi Hooper recupera palla ma perde il pallone in avanti: prima mischia ordinata, nei 22 australiani.

2′ – L’Australia muove il primo pallone: la Nuova Zelanda placca e stoppa in rimessa il primo calcio australiano.

ORE 17.02: INIZIA LA FINALE MONDIALE!

ORE 16.59: Gli All Blacks scelgono di eseguire la Kapa o Pango! Ora le squadre sono pronte a cominciare.

ORE 16.54: Le squadre scendono in campo: inizia il protocollo degli inni nazionali. L’emozione in campo e sugli spalti è alle stelle! E ora è il momento della haka.

 

Alle ore 17.00 scatta la finalissima del mondiale di rugby 2015 tra Nuova Zelanda e Australia: si gioca al Twickenham Stadium di Londra. (Vedi il calendario e i risultati di tutto il torneo).

L’eterno duello fra le nazionali più vincenti di questo sport si gioca per la prima volta nell’atto conclusivo di un mondiale. Chi vincerà questa sfida sarà campione del mondo per la terza volta.

In palio c’è la Webb Ellis Cup, intitolata a William Webb Ellis, pastore protestante dell’800, a cui una leggenda attribuisce l’invenzione del gioco nel 1823.

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

NUOVA ZELANDA: 1 Moody, 2 Coles, 3 O. Franks , 4 Retallick, 5 Whitelock, 6 Kaino, 7 McCaw, 8 Read, 9 A. Smith, 10 Carter, 11 Savea, 12 Ma’a Nonu, 13 C. Smith, 14 Milner-Skudder, 15 B. Smith.

A disposizione: 16 Mealamu, 17 B. Franks, 18 Faumuina, 19 Vito, 20 Cane, 21 Kerr-Barlow, 22 Barrett, 23 Sonny Bill Williams.

AUSTRALIA: 1 Sio, 2 Moore, 3 Kepu, 4 Douglas, 5 Simmons, 6 Fardy, Hooper, 8 Pocock, genia, 10 Foley, Mitchell, 12 Giteau, 13 Kuridrani, 14 Ashley-Cooper, 15 Folau.

A disposizione: 16 Polota-Nau, 17 Slipper, 18 Holmes, 19 Mumm, 20 McCalman, 21 Phipps, 22 Toomua, 23 Beale.

ARBITRO: Nigel Owens (Galles)

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820