Sassuolo – Fiorentina, le pagelle. Borja Valero, che piedi. Rossi paga il pedaggio. Missiroli corre per due

di Redazione

» Sport » Sassuolo – Fiorentina, le pagelle. Borja Valero, che piedi. Rossi paga il pedaggio. Missiroli corre per due

Sassuolo – Fiorentina, le pagelle. Borja Valero, che piedi. Rossi paga il pedaggio. Missiroli corre per due

| lunedì 30 Novembre 2015 - 20:51
Sassuolo – Fiorentina, le pagelle. Borja Valero, che piedi. Rossi paga il pedaggio. Missiroli corre per due

Ecco le pagelle del posticipo della quattordicesima giornata di Serie A tra Sassuolo e Fiorentina (clicca qui per leggere la cronaca).

SASSUOLOConsigli 6,5; Vrsaliko 7,5, Cannavaro 6,5, Acerbi 5,5, Peluso 6; Missiroli 7,5, Magnanelli 6, Laribi 6 (dal 27′ s.t. Biondini s.v.); Defrel 6,5, Floccari 7 (dal 32′ s.t. Floro Flores s.v.), Sansone 5,5 (dal 43′ s.t. Politano s.v.). All. Di Francesco.

I MIGLIORI DEL SASSUOLO:

Floccari: In dubbio fino all’ultimo, gioca e segna. Dunque fa il suo mestiere ma il suo stacco aereo per il gol del pari è davvero un gesto atletico degno di nota

Vrsaliko: Ci mette un po’ a scuotersi. All’inizio è troppo preoccupato delle scorribande della Fiorentina, poi è lui a farsi sentire sulla fascia destra, il cross per la testa di Floccari è la normale conseguenza di una gara giocata a grande intensità. Mette in mezzo almeno quattro cross da favola.

Missiroli: A centrocampo è l’uomo di maggior peso. Recupera un mucchio di palloni, fa il lavoro di due mediani ma ha anche qualità.

I PEGGIORI DEL SASSUOLO:

Acerbi: La prima mezz’ora è un incubo (anche per i suoi compagni di reparto), quelli della Fiorentina gli sbucano da tutte le parti. Lui, in più, commette un netto fallo da rigore su Ilicic ma viene “graziato” dall’arbitro che non se ne accorge.

Sansone: Entra poco nelle azioni di attacco del Sassuolo, non entra mai nel tabellino. A sua attenuante il grande movimento.

————

FIORENTINATatarusanu 5,5; Roncaglia 6, Rodriguez 6, Astori 6; Bernardeschi 7,5, Badelj 6 (dal 24′ s.t. Verdù s.v. ), Vecino 6,5, Pasqual 6,5 (dal 34′ s.t. Alonso s.v.); Borja Valero 8, Ilicic 7; Rossi 5 (dall’11’ s.t. Kalinic 6).

I MIGLIORI DELLA FIORENTINA:

Borja Valero: Attaccante che segna, centrocampista che ispira, mediano che ringhia. La Fiorentina passa sempre dai suoi piedi. E che piedi.

Ilicic: Quando è ispirato fa la gioia dei buongustai del calcio. Giocate da favola e inserimenti da attaccante (ma ha sulla coscienza un gol sbagliato). Peccato che la continuità non sia il suo forte e nel secondo tempo è spesso lontano dal gioco. Meriterebbe un rigore.

Bernardeschi: Al contrario di Ilicic è continuo, gioca tantissimi palloni, è un pericolo costante per gli avversari ma alla fine non è decisivo.

I PEGGIORI DELLA FIORENTINA:

Tatarusanu: Impacciato nel gioco con i piedi. Sul gol di Floccari non è esente da colpe perchè la palla è molto centrale.

Rossi: Tocca pochi palloni ed è ancora spaesato. La sua presenza in campo è un pedaggio da pagare. Lui deve recuperare la forma migliore e deve giocare per tornare a essere il fuoriclasse che tutti ricordano. La Fiorentina perde qualcosa ma la ritroverà più avanti.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820