Le pagelle di Sampdoria – Palermo. Cassano illumina, Fernando dà sostanza. Nel Palermo poche luci

di Redazione

» Sport » Le pagelle di Sampdoria – Palermo. Cassano illumina, Fernando dà sostanza. Nel Palermo poche luci

Le pagelle di Sampdoria – Palermo. Cassano illumina, Fernando dà sostanza. Nel Palermo poche luci

| domenica 20 Dicembre 2015 - 19:55
Le pagelle di Sampdoria – Palermo. Cassano illumina, Fernando dà sostanza. Nel Palermo poche luci

Ecco le pagelle del posticipo della 17a giornata di Serie A tra Sampdoria e Palermo (clicca qui per leggere la cronaca del match).

SAMPDORIA: Viviano 6; Cassani 6, Moisander 5,5, Regini 6, De Silvestri 6,5; Ivan 7, Fernando 7, Barreto 5 (dal 33′ s.t. Christodoulopoulos s.v.); Carbonero 6, Soriano 7 (dal 42′ s.t. Coda s.v.); Cassano 7 (dal 26′ s.t. Muriel 6,5).

I MIGLIORI DELLA SAMPDORIA

Cassano 7: – Senza Eder e Muriel è lui a fare la differenza. Il Palermo, dal canto suo, gli dà una grossa mano riservandogli la massima libertà sul fronte sinistro d’attacco. Sforna assist a ripetizione, ma l’attacco è spuntato e nessuno sembra in grado di approfittarne.

Fernando 7: – Ci prova e riprova. La sua punizione al 44′ del primo tempo non entra solo grazie all’ennesimo, magistrale, intervento di Stefano Sorrentino. Certo è che sul piano della quantità e della qualità, il brasiliano ha dimostrato di essere all’altezza della situazione. Montella può star tranquillo, a centrocampo si è più che coperti.

I PEGGIORI DELLA SAMPDORIA

Barreto: – Tanta mediocrità, nessun guizzo. E non c’entra il ruolo, è solo una questione di limiti tecnici. Non proprio una bocciatura netta, ma solo un’inconfutabile presa di coscienza della sua incapacità di compiere il salto di qualità.

PALERMO: Sorrentino 6,5; Struna 5,5 (dal 35′ s.t. Rispoli s.v.), Goldaniga 6, Gonzalez 5,5, Lazaar 4,5; Hiljemark 5,5, Jajalo 5, Chochev 4 (dal 12′ s.t. Quaison 5); Vazquez 6; Trajkovski 6,5, Gilardino 5,5 (dal 19′ s.t. Djurdjevic 5).

I MIGLIORI DEL PALERMO

Trajkovski: 6,5 – Lui e Vazquez parlano la stessa, sublime, lingua calcistica. Quella di chi con il pallone ci va sempre d’accordo e non ci litiga mai. Doti tecniche a parte, il rilancio del macedone (firmato Ballardini) è frutto della sua nuova collocazione tattica. Trajkovski, infatti, svaria su tutto il fronte d’attacco abbassandosi sulla linea dei centrocampisti in fase di non possesso. Bravo.

Sorrentino: 6,5 – Il suo agente continua a trattare con Zamparini per il rinnovo del contratto, ma la fumata bianca sembra ancora lontana. Chissà cosa debba fare di più il capitano rosanero per guadagnarsi un bell’assegno in bianco da parte della società: ad oggi, il numero 70 del Palermo, vale almeno 15-20 punti a campionato. Perfetto sulla punizione di Fernando, colpevole solo in occasione del raddoppio blucerchiato.

I PEGGIORI DEL PALERMO

Chochev: 4- Ancora una volta è l’unico neo di una squadra forse limitata ma comunque volenterosa. È sempre avulso dal gioco e sbaglia passaggi elementari. Perché insistere ancora su di lui?

Lazaar: 4,5 – Non c’è più, inutile prendersi in giro. Non manca certo la volontà, ma in Serie A a volte non basta. Sembrano mancare i fondamentali. Soffre in copertura e risulta impalpabile in fase di spinta.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820