agguato mortale camorra, agguato napoli, agguato scampia, Camorra, Nicola Notturno, omicidio camorra, omicidio napoli, omicidio Raffaele Notturno, Raffaele Notturno, ucciso Nicola Notturno

Sono in tutto 67 i genitori denunciati per non aver mandato i propri figli a scuola e adesso dovranno rispondere del reato di inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica. Accade a Scampia, difficile quartiere di Napoli dove i carabinieri hanno avviato alcune indagini al fine di verificare quanti bambini frequentano le lezioni nelle scuole di Scampia. Gli accertamenti dei militari hanno investito 5 istituti secondari di primo grado, tutti a Scampia.

La conta è partita dal mese di settembre e i casi di studenti assenti cronicamente sono risultati 41, tutti ragazzini e bambini nati tra il 2000 e il 2009.

Ben 23 minorenni, nonostante regolarmente iscritti, non sono mai andati a scuola, i rimanenti invece erano soliti fare lunghissimi periodi di assenza senza valide motivazioni.

Gli alunni interessati provengono dalla zona e in pochissimi casi anche dai comuni limitrofi di S.Antimo e Melito. I casi più tristi riguardano alcune famiglie abitanti nelle ‘Vele’ e nel campo rom di Secondigliano, che sono arrivate a non mandare a scuola fino a 4 figli.