Aggiornato alle: 19:27

Reggia di Caserta, “il direttore lavora troppo” | L’accusa choc dei sindacati che fa discutere

di Redazione

» Campania » Reggia di Caserta, “il direttore lavora troppo” | L’accusa choc dei sindacati che fa discutere

Reggia di Caserta, “il direttore lavora troppo” | L’accusa choc dei sindacati che fa discutere

| venerdì 04 Marzo 2016 - 19:35
Reggia di Caserta, “il direttore lavora troppo” | L’accusa choc dei sindacati che fa discutere

Per il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori sono tempi duri. Non certo per i risultati della sua gestione, brillanti oltre ogni aspettativa, ma per le singolari accuse dei sindacati: “Il direttore permane nella struttura fino a tarda ora, senza che nessuno abbia comunicato e predisposto il servizio per tale permanenza”.

“Un comportamento – continuano i sindacati – che mette a rischio l’intera struttura”. Felicori non torna a Bologna nel weekend, ed è considerato uno stacanovista. I numeri, oltretutto, danno ragione al “super” direttore: nell’ultimo mese gli ingressi alla Reggia sono cresciuti del 70% rispetto all’anno precedente.

E a difesa di Felicori si schiera anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi: “I sindacati che si lamentano di Felicori – scrive sul suo profilo Facebook – dovrebbero rendersi conto che il vento è cambiato. E la pacchia è finita”.

“Non ho nulla di cui giustificarmi, per me questo incarico rappresenta un’enorme responsabilità – puntualizza il direttore -. La Reggia è vigilata 24 ore su 24, e anche se il direttore chiedesse a qualcuno di fare lo straordinario per seguirlo dopo la chiusura non ci sarebbe nulla di male, ma io non l’ho mai fatto”

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it