twitter fa un passo indietro

Ha dell’incredibile la storia che ha per protagonista un tifoso del Betis Siviglia, reduce da una bella vittoria sul Granada: come ogni domenica Camilo si è recato allo stadio per seguire la sua squadra del cuore, quando, al momento dell’ingresso ai tornelli, il suo abbonamento è stato respinto, contrassegnato da un bollino rosso. Il supporter dei biancoverdi chiede spiegazioni e viene indirizzato all’ufficio del direttore responsabile del club.

Il verdetto è come una doccia fredda per Camilo, che viene ufficialmente espulso dallo stadio per “per aver criticato il consiglio di amministrazione club su Twitter”. Alcuni membri del club hanno affermato che “il consiglio di amministrazione ha sospeso l’abbonato per aver attribuito ad alcuni consiglieri la colpa di un delitto in modo infamante, via Twitter“.

La risposta da parte del diretto interessato non si è fatta attendere, pubblicando sui social i dettagli dell’intera vicenda: “Sto guardando il Betis in tv, non posso entrare nella mia ‘casa’ per colpa di un capriccio dell’ultimo arrivato. Il club mi vieta di entrare allo stadio per colpa di un tweet datato 23 gennaio”.