Chievo-Milan, Chievo Milan, pagelle anticipi ventinovesima giornata di Serie A, pagelle anticipo ventinovesima giornata di Serie A, pagelle giocatori Serie A, pagelle giocatori Chievo, pagelle giocatori Milan, pagelle giocatori Chievo-Milan, pagelle ventinovesima giornata serie a, Pagelle serie A, pagelle Chievo-Milan, serie A, voti anticipi ventinovesima giornata di Serie A, voti anticipo ventinovesima giornata di Serie A, voti Chievo, voti giocatori serie a, voti Serie A, voti Milan, voti Chievo-Milan, pagelle Chievo Milan, voti Chievo Milan

Ecco le pagelle dell’anticipo della 29esima giornata di Serie A tra Chievo e Milan (clicca qui per leggere la cronaca).

CHIEVO: Bizzarri 6,5; Cacciatore 6, Dainelli 6, Cesar 6, Gobbi 6; Hetemaj 7, Radovanovic 7, Castro 6,5; Birsa 6 (dal 28′ s.t. Pepe 6); Floro Flores 4,5 (dal 17′ s.t. Pellissier 6), Meggiorini 6 (dal 43′ s.t. Mpoku s.v.). All.: Maran.

I MIGLIORI DEL CHIEVO:

Radovanovic: Il suo lavoro in mezzo al campo non è particolarmente vistoso, ma estremamente efficace. Insomma, è il tipico ‘operaio’ della mediana. Guida il pressing forsennato dei compagni e si mette in mostra con un paio di recuperi da applausi.

Hetemaj: Fa capire a tutti perché Maran decida di schierarlo dall’inizio nonostante non sia al meglio. Nemmeno lui è un giocatore molto appariscente, ma dannatamente concreto sì. È sempre pronto a lottare in mezzo al campo, non tira mai indietro la gamba e difficilmente perde un contrasto.

I PEGGIORI DEL CHIEVO:

Floro Flores: Il nulla. Una sola azione degna di nota per lui – un tiro neutralizzato dall’ottimo Abbiati – che eppure di palloni giocabili ne ha ricevuti abbastanza. Ma una giornata storta può capitare a tutti.

MILAN: Donnarumma s.v. (dal 19′ p.t. Abbiati 7 ); Abate 7, Alex 6, Romagnoli 6, Antonelli 6; Honda 6,5, Poli 6 (dal 40′ s.t. J. Mauri s.v.), Bertolacci 6, Bonaventura 6,5; Bacca 6, Menez 4,5 (dal 16′ s.t. Luiz Adriano 6). All.: Mihajlovic.

I MIGLIORI DEL MILAN:

Abate: Non si spinge molte volte in avanti, anche se una delle poche volte che lo fa prende un palo clamoroso, ma in compenso il suo apporto difensivo è preziosissimo. Si fa apprezzare particolarmente nel primo tempo per un salvataggio quasi sulla linea di porta e per un’ottima chiusura su Floro Flores, che altrimenti si sarebbe involato tutto solo verso la porta rossonera.

Abbiati: Entra a freddo per l’infortunio di Donnarumma, ma si fa trovare subito pronto con due interventi uno più importante dell’altro. E pazienza se è poco preciso in un paio di rinvii: d’altronde, il suo mestiere è quello di evitare che il pallone entri nella sua porta.

I PEGGIORI DEL MILAN:

Menez: Decisamente da dimenticare per lui la prima da titolare in campionato dopo il lungo infortunio. L’intesa con Bacca è tutt’altro che perfetta, e il francese non riesce a dare il suo contributo. Brutta la sua reazione al momento del cambio.