pagelle giocatori napoli, pagelle giocatori palermo, pagelle giocatori Palermo-Napoli, pagelle giocatori Serie A, pagelle napoli, pagelle palermo, pagelle Palermo-Napoli, Pagelle serie A, pagelle ventinovesima giornata di Serie A, pagelle ventinovesima giornata serie a, Palermo-Napoli, serie A, voti giocatori serie a, voti Napoli, voti palermo, voti partite ventinovesima giornata di Serie A, voti Serie A, voti ventinovesima giornata di Serie A

Ecco le pagelle del match della 29esima giornata di Serie A tra Palermo e Napoli (clicca qui per leggere la cronaca).

PALERMO: Sorrentino (cap.) 6; Struna 4,5, Gonzalez 7, Andelkovic 5, Pezzella 6,5; Hiljemark 4,5 (dal 36′ s.t. Balogh s.v.), Jajalo 5, Chochev 5; Vazquez 6, Quaison 5,5 (dal 46′ s.t. Trajkovski s.v.); Gilardino 6 (dall’8′ s.t. Djurdjevic 6).

I MIGLIORI DEL PALERMO

Gonzalez 7 – È lui la vera, unica, nota positiva del Palermo. Nonostante la prestazione negativa del compagno di reparto, il centrale costaricense è stato puntuale e sempre sul pezzo. Nessuna sbavatura e tanti anticipi andati a buon fine: al Palermo era mancato tantissimo.

Pezzella 6,5 – Tanto carattere e qualche giocata interessante per il giovanissimo prodotto del vivaio rosanero. Il pubblico lo coccola con tanti applausi di incoraggiamento e lui ricambia con una buona prestazione sulla sua corsia di sinistra. Bene in fase di spinta, benino in copertura. Ma il futuro è tutto dalla sua parte.

I PEGGIORI DEL PALERMO

Andelkovic 5 – Una sua sbavatura, la numero 1000 della sua esperienza in maglia rosanero, costa ancora una volta carissimo. Suo il fallo da rigore su Albiol, sue tante altre indecisioni che hanno privato il reparto difensivo della necessaria tranquillità contro avversari del calibro di Insigne e Higuain. Eppure si continua a definirlo “affidabile”.

Hiljemark 4,5 – Potremmo fare il copia e incolla con quanto detto nelle scorse partite. S’è perso, la costanza di rendimento (negativo) è davvero difficile da spiegare. Fanno però ancora “rumore” le sue dichiarazioni su un inevitabile futuro lontano da Palermo. Le sue motivazioni avranno già fatto le valigie?

NAPOLI: Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6,5, Koulibaly 6,5, Ghoulam 7; Allan 7,5, Jorginho 6,5, Hamsik 6 (cap.) (dal 27′ s.t. David Lopez 6); Callejon 6 (dal 20′ s.t. Mertens 6,5 ), Higuain 7,5, Insigne 6,5 (dal 43′ s.t. El Kaddouri s.v.).

I MIGLIORI DEL NAPOLI

Allan 7,5 – Rientra dopo un turno di stop e dimostra alla grande di essere un elemento imprescindibile per l’11 di Sarri. Sulla destra è inarrestabile, Struna non riesce quasi mai ad arginare la sua grande foga agonistica. Corre bene e corre tanto, in copertura così come in fase di spinta. Oggi impeccabile.

Higuain 7,5 – Non brilla, ma si fa sempre sentire. Oggi tanto lavoro sporco per il “Pipita” che risulta comunque decisivo con il suo rigore dell’1-0. Prova anche una giocata da alta scuola nel secondo tempo che però non gli riesce di pochissimo. Insomma, sempre al top.

I PEGGIORI DEL NAPOLI

Nessun demerito. La vittoria del Napoli, al di là delle evidenti doti tecniche dei singoli, è merito della buona prova di gruppo. Unico, piccolo, neo è Reina (voto 6): qualche piccola indecisione di troppo per lui, normalmente impeccabile.