Aggiornato alle: 19:28

Udinese – Roma, le pagelle: Manolas un muro, Thereau disperso

di Andrea Zito

» Sport » Udinese – Roma, le pagelle: Manolas un muro, Thereau disperso

Udinese – Roma, le pagelle: Manolas un muro, Thereau disperso

| domenica 13 Marzo 2016 - 16:50
Udinese – Roma, le pagelle: Manolas un muro, Thereau disperso

Ecco le pagelle del match della 29esima giornata di Serie A tra Udinese e Roma (clicca qui per leggere la cronaca).

UDINESE: Karnezis 6; Widmer 5.5, Danilo 5.5, Felipe 5.5, Adnan 6; Badu 5.5 (33′ s.t. Kuzmanovic), Lodi 5.5, Hallfredsson 6.5; Edenilson 5.5 (1′ s.t. Zapata 6.5), Fernandes 6.5, Thereau 5 (27′ s.t. Matos 6). All. : Colantuono

I MIGLIORI DELL’UDINESE

Halfredsson: Il più concreto dell’Udinese. Tanta grinta a centrocampo nei contrasti e nelle (poche) azioni offensive dei bianconeri.

Duvan Zapata: Il suo ingresso in campo scuote i bianconeri. Subito un palo colpito da colpo di testa, tanti movimenti e tante proposizione in fase offensiva. Sua la sponda che fa da assist al gol di Bruno Fernandes.

I PEGGIORI DELL’UDINESE

Thereau: Evanescente. In fase offensiva tocca pochissimo la palla e non conclude praticamente mai in porta. L’assenza di Di Natale dovrebbe esaltarlo (nelle intenzioni), lui invece sparisce dal campo. Con Zapata si scuote, ma non più di tanto.

Widmer: Prestazione sottotono per lo svizzero. Colantuono gli assegna compiti difensivi, lui li esegue con molta timidezza, venendo spesso saltato dall’avversario diretto.

——

ROMA: Szczesny 5.5; Florenzi 7, Manolas 7, Zukanovic 6, Digne 6; Keita 6, Nainggolan 6; Perotti 6.5; Salah 6.5 (46′ s.t. Strootman), El Shaarawy 5.5 (25′ s.t. Pjanic); Dzeko 7.5. All. : Spalletti

I MIGLIORI DELLA ROMA

Dzeko: La squadra lavora per lui, lui lavora per la squadra. Freddo in occasione del gol, capitalizzando l’assist di Salah. Bravissimo nel muoversi per tutto il campo, variando sempre la posizione e contribuendo in fase di costruzione.

Manolas: C’erano dubbi sulla sua presenza per un fastidio muscolare; lui li spazza via con una prestazione solida sia in maracatura che in disimpegno. Leader della difesa come sempre.

Florenzi: Partita ordinata e con pochi patemi per il terzino. Poi la perla: inserimento perfetto, mezzo sombrero a controllare il lancio lungo e poi tocco di classe a ribadire in rete. Da solo vale il prezzo del biglietto.

I PEGGIORI DELLA ROMA

El Shaarawy: Tanto lavoro in fase di costruzione, ma (per una volta) manca la lucidità sotto porta, con alcuni errori nel momento decisivo. Prestazione sottotono, ma assolutamente “perdonabile”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it