f1, Manor, Manor formula 1, Manor amministrazione controllata, Manor rischio fallimento

Nella notte italiana è partita la stagione di Formula 1 2016, con le prime prove libere del Gran premio d’Australia.

A tenere banco, però sono le tante incognite sulle novità di quest’anno e sono ben tre. Si tratta della stretta sulle comunicazioni radio, la tanto chiacchierata regola del taglio in qualifica e la nuova gestione delle gomme durante la gara.

Da quest’anno viene applicato in maniera tassativa il regolamento, che vieta eccessive indicazioni dal muretto al pilota in tema di mappature, assetti e indicazioni strategiche (salvaguardate ovviamente quelle inerenti alla sicurezza). Da capire se saranno sorvegliati anche eventuali segnali codice per aggirare la regola.

Dal sabato scatta la c.d. regola del taglio in qualifica: i piloti più lenti impegnati in Q1, Q2 e Q3 saranno via via estromessi ogni 90″ di prove (il primo taglio in Q1 arriverà dopo 7 minuti, in Q2 dopo 6 minuti, in Q3 dopo 5 minuti).
Il taglio sarà istantaneo e comunicato via radio al pilota; in occasione della una bandiera a scacchi, invece, i piloti potranno concludere il loro giro in corso.

Cambia anche la gestione delle gomme: da quest’anno sono, infatti, tre le mescole d’asciutto a disposizione delle scuderie a gara; 2 saranno indicati dalla Pirelli e i team dovranno scegliere almeno uno di questi set, mentre gli altri (10 dei 13 totali del weekend) saranno liberi tra 3 mescola diverse.
Un set della mescola più morbida dovrà essere usato obbligatoriamente in Q3 (la sessione per la pole position).