Juventus-Carpi, le pagelle. Hernanes e Zaza, che riserve! Belec poco sicuro

di Redazione

» Sport » Juventus-Carpi, le pagelle. Hernanes e Zaza, che riserve! Belec poco sicuro

Juventus-Carpi, le pagelle. Hernanes e Zaza, che riserve! Belec poco sicuro

| domenica 01 Maggio 2016 - 14:24
Juventus-Carpi, le pagelle. Hernanes e Zaza, che riserve! Belec poco sicuro

Ecco le pagelle dell’anticipo della 36esima giornata di Serie A tra Juventus e Carpi (clicca qui per leggere la cronaca).

JUVENTUS: Buffon 6; Rugani 6,5, Bonucci 6,5, Evra 7; Cuadrado 6 (dal 29′ s.t. Lichtsteiner 6), Pogba 8, Hernanes 8, Asamoah 7 (dal 40′ s.t. Sturaro s.v.), Alex Sandro 6,5; Mandzukic 6,5, Morata 6 (dal 1′ s.t. Zaza 8). All.: Allegri.

I MIGLIORI DELLA JUVENTUS:

Hernanes: Anche per lui arriva il primo gol in bianconero. Encomiabile sia per l’impegno nella fase d’interdizione che per la propositività in quella di costruzione. Forza spesso la giocata sulla trequarti, sintomo della sua grande voglia di fare dopo aver vissuto una stagione tutt’altro che esaltante a livello personale.

Pogba: Fa quello che vuole in mezzo al campo: gli avversari non riescono a contenerlo, sia per la straripante potenza fisica che per la tecnica con la quale riesce a nascondere loro il pallone. Ancora una volta mette un assist decisivo: inutile dire che il suo apporto sia essenziale per questa Juve.

Evra: Allegri lo ripropone nella stessa posizione che aveva già ricoperto nel match di Champions in casa del Bayern, e anche in questa occasione l’ex Manchester United interpreta il ruolo alla perfezione: impeccabile in fase d’impostazione, sempre presente in zona d’attacco e tempestivo nelle chiusure.

Mandzukic: Non molla mai. Quando perde palla non ci sta e per rimediare all’errore rincorre l’avversario fino alla fine, se necessario anche sin dentro la sua area di rigore. Non è difficile capire perché Allegri non rinunci quasi mai al croato.

Zaza: Chiude la partita con un perfetto colpo di testa su assist del solito Pogba. È il suo quinto gol stagionale, ma la sua media realizzativa è impressionante: per lui un gol ogni 109 minuti.

I PEGGIORI DELLA JUVENTUS:

Nessun giocatore della Juventus sotto la sufficienza.

CARPI: Belec 4; Sabelli 5,5, Zaccardo 5,5, Romagnoli 5; Suagher 5,5, Gagliolo 6,5, Crimi 5,5 (dal 29′ s.t. Porcari 6), Cofie 5,5, Martinho 4,5 (dal 21′ s.t. Lasagna s.v.); Verdi 5 (dal 39′ s.t. De Guzman s.v.); Mbakogu 5,5. All.: Castori.

I MIGLIORI DEL CARPI:

Gagliolo: Contrasta discretamente le sgroppate di Cuadrado, che in fin dei conti non crea mai grossi problemi dalle sue parti. Si disimpegna bene anche quando c’è da far ripartire l’azione, pennellando un paio di verticalizzazioni interessanti.

I PEGGIORI DEL CARPI:

Belec: Tutt’altro che impeccabile in occasione del gol di Hernanes. Il tiro del brasiliano non sembrava propriamente imparabile, ma il portiere del Carpi si è tuffato in ritardo e non è poi riuscito a spingere il pallone fuori dalla propria porta.

Martinho: Decisamente in difficoltà quando si ritrova a difendere: lo fa quasi sempre buttando a terra l’avversario, il che gli costa un cartellino giallo. In avanti, poi, non si vede mai; il risultato è una prestazione anonima.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820