Scoperte 50 fosse comuni dell’Isis in Iraq | L’inviato Onu: “Prove dei crimini atroci”

di Gaetano Ferraro

» Esteri » Scoperte 50 fosse comuni dell’Isis in Iraq | L’inviato Onu: “Prove dei crimini atroci”

Scoperte 50 fosse comuni dell’Isis in Iraq | L’inviato Onu: “Prove dei crimini atroci”

| sabato 07 Maggio 2016 - 11:01
Scoperte 50 fosse comuni dell’Isis in Iraq | L’inviato Onu: “Prove dei crimini atroci”

Una cinquantina di fosse comuni sono state ritrovate in alcune aree dell’Iraq, in passato sotto il controllo dell’Isis. A rivelarlo è l’inviato dell’Onu, Jan Kubis, al consiglio di Sicurezza parlando di “prove dei crimini atroci” commessi dai jihadisti.

La scoperta – riferisce la Bbc – è avvenuta negli ultimi tempi dopo che le aree sono passate sotto il controllo di Baghdad. In una delle fosse, a Ramadi, c’erano almeno 40 corpi.
Resti umani trovati anche a Sinjar, Anbar e Tikrit. Le vittime sarebbero membri di tribù, minoranza Yazidi, soldati iracheni e donne

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820