Basket, playoff Serie A: Reggio Emilia piega Avellino in gara 7 e raggiunge Milano in finale

di Andrea Zito

» Altri Sport » Basket, playoff Serie A: Reggio Emilia piega Avellino in gara 7 e raggiunge Milano in finale

Basket, playoff Serie A: Reggio Emilia piega Avellino in gara 7 e raggiunge Milano in finale

| lunedì 30 Maggio 2016 - 22:37
Basket, playoff Serie A: Reggio Emilia piega Avellino in gara 7 e raggiunge Milano in finale

Reggio Emilia ha battuto Avellino nella decisiva gara 7 della serie di semifinale scudetto per 85 – 80 (24-17, 18-19, 19-19, 24-25). In finale (la seconda consecutiva e la seconda in assoluto per i reggiani) incontrerà l’Olimpia Milano, che ha chiuso la serie contro Venezia in gara 6.

I reggiani hanno difeso ancora una volta il fattore campo con la prova da trascinatore di Rimantas Kaukenas (17 punti e 5 assist), le giocate di Polonara e Della Valle (rispettivamente 13 punti e 14 punti più 5 assist) e l’uso tattico di Lavrinovic (13 punti, anche con il tiro da tre punti e piazzando i blocchi in attacco). Ad Avellino non bastano i 23 punti e 5 assist di Nunnally e i 22 punti di Ivan Buva.

L’inizio è all’insegna della tensione: dopo 4 minuti le squadre sono ancora sul 4 pari. I padroni di casa spendono presto il bonus di falli (Silins e Kaukenas già a 2 falli), ma poi reagiscono aggredendo Cervi, che spende il 2° fallo contro Lavrinovic (8 punti nel primo quarto), poi Kaukenas (già a 3 assist) segna il canestro del +5.

Avellino non trova sbocchi sui propri lunghi ed è costretta tirare da fuori area o attaccarla in penetrazione, senza costrutto: Reggio Emilia segna il +7 in contropiede, Ragland prova ad accorciare le distanze, ma il quarto si chiude con il 2/2 ai liberi di Golubovic.

L’inizio di secondo quarto è emblematico: Avellino cerca Buva ma il croato non riesce a trovare il canestro, Reggio Emilia prima segna con Golubovic poi con Della Valle e vola a +12. Leunen tiene in vita Avellino con una tripla, permette a Buva di sbloccarsi e piazzare 4 punti consecutivi, poi è ancora Leunen a segnare raccogliendo il rimbalzo d’attacco: gli irpini sono ora -5, ma Polonara (tripla con la mano avversaria in faccia) e Della Valle li ricacciano indietro.

Avellino però non ci sta e realizza un parziale di 6-0; gli irpini spendono i propri falli in difesa, ma Lavrinovic riceve palla in pick e roll e segna il canestro del 42 a 36 all’intervallo.

La ripresa si apre nel segno di Rimantas Kaukenas, che segna 4 punti consecutivi, ma Avellino risponde con Acker e Ragland, il quale segna ma lancia un’occhiata di sfida al pubblico (punita con il fallo tecnico); Aradori segna la tripla del +8, ma Avellino ormai trova Buva e Cervi con continuità e rimane a contatto. Poi la mossa di Reggio Emilia: Polonara e Della Valle vengono schierati come falsi centri, mentre Lavrinovic viene schierato volutamente sull’arco: il lituano punisce da tre punti, poi Aradori piazza l’assist e il canestro del +6 a 10′ dalla fine.

Nell’ultimo quarto, Avellino tenta i tutti i modi di ricucire le distanze, ma Della Valle e Polonara segnano i canestri che portano Reggio sul +9 a cui si aggiunge anche la palla persa dagli ospiti, dopo la quale si scatena Silins che va a schiacciare e poi firma altri 5 punti in fila. Tra gli ospiti, Nunnally è l’ultimo a cedere (due triple e un canestro dall’area), ma poi Lavrinovic smarca Kaukenas per il canestro e fallo.

Sembra finita, ma gli ospiti non ne vogliono sapere: Buva segna da sotto canestro, poi Leunen segna la tripla del -3 Avellino. Chi risponde? Sempre lui, Rimantas Kaukenas, che mette a segno la tripla. Aradori segna in allontanamento allo scadere e fa esplodere il PalaBigi, Buva firma il nuovo -4.

Nunnally scappa via in contropiede a 15″ dal termine, ma De Nicolao sporca la ricezione sul passaggio e permette a Reggio di recuperare palla. Avellino tenta la carta del fallo sistematico, ma ormai la finale è andata: chi segna il libero della certezza? Che domande: Rimantas Kaukenas. E chi se no?

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820