Brexit, il fronte del no in vantaggio nei sondaggi| Le nuove rilevazioni dopo la morte di Jo Cox

di Redazione

» Esteri » Brexit, il fronte del no in vantaggio nei sondaggi| Le nuove rilevazioni dopo la morte di Jo Cox

Brexit, il fronte del no in vantaggio nei sondaggi| Le nuove rilevazioni dopo la morte di Jo Cox

| domenica 19 Giugno 2016 - 11:28
Brexit, il fronte del no in vantaggio nei sondaggi| Le nuove rilevazioni dopo la morte di Jo Cox

In Gran Bretagna, i sondaggi hanno rilevato un nuovo sorpasso dei contrari all’uscita dall’Unione Europea rispetto alla frangia favorevole alla c.d. Brexit, il cui referendum è in programma giovedì 23 giugno.

Il sondaggio è stato condotto da YouGov dopo la morte della deputata laburista Jo Cox e pubblicato sulle pagine del Sunday Times: i favorevoli al Remain sarebbero ora al 44%, mentre il Leave raccoglierebbe il 43% dei consensi.

Altri sondaggi confermano il dato o comunque denotano grande equilibrio: Survation aveva comunicato un dato di 45% contro 42% a favore del Remain, mentre il sondaggio di Opinium (per il Guardian) rilevava un 44% a testa (con un 12% di indecisi o astenuti). In vista del referendum tutto rimane ancora apertissimo, soprattutto per il modo in cui il voto degli indecisi influirà sull’esito finale del voto.

In questo senso, un tentativo di distendere gli animi arriva dal premier britannico, David Cameron, che ha annunciato di voler continuare a svolgere il ruolo di primo ministro a prescindere dal risultato: “Sto semplicemente facendo il mio lavoro. Ho un ruolo molto chiaro per i britannici per servire come primo ministro in un governo conservatore, convocando un referendum. Non sarà un verdetto su di me, qualunque sia il risultato. É un verdetto sulla questione della permanenza britannica nell’Ue. Una questione che a me importa molto”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820