Juventus – Fiorentina, le pagelle. Khedira sempre al posto giusto, grande esordio di Chiesa. Ilicic è un fantasma

di Redazione

» Sport » Juventus – Fiorentina, le pagelle. Khedira sempre al posto giusto, grande esordio di Chiesa. Ilicic è un fantasma

Juventus – Fiorentina, le pagelle. Khedira sempre al posto giusto, grande esordio di Chiesa. Ilicic è un fantasma

| sabato 20 Agosto 2016 - 22:40
Juventus – Fiorentina, le pagelle. Khedira sempre al posto giusto, grande esordio di Chiesa. Ilicic è un fantasma

Ecco le pagelle del match fra Juventus e Fiorentina, valevole per la 1a giornata del campionato di Serie A.

JUVENTUS: Buffon 6; Barzagli 5,5, Bonucci 6,5, Chiellini 6; Dani Alves 6,5, Khedira 7 (dal 43′ s.t. Hernanes s.v.), Lemina 6,5, Asamoah 6,5, Alex Sandro 5; Dybala 6 (dal 40′ s.t. Evra s.v.), Mandzukic6 (dal 21′ s.t. Higuain 7).

I MIGLIORI DELLA JUVENTUS

Khedira: Nel calcio i tempi di inserimento fanno tutto e Khedira è un maestro in tal senso. A centrocampo sa fare tutto in modo egregio ed ordinato. Elemento imprescindibile per questa squadra.

Dybala: É a tutti gli effetti il vero fuoriclasse di questa rosa: partecipa attivamente ad ogni azione ed illumina spesso e volentieri con giocate da urlo. Non è blasfemo dire che le sue movenze sono simili a quelle di Messi.

Higuain: passano appena 8 minuti dal momento del suo ingresso a quello del suo primo gol in maglia bianconera: 36 gol la scorsa stagione, replicare è impossibile… forse no.

I PEGGIORI DELLA JUVENTUS

Barzagli: Il più distratto del granitico terzetto difensivo bianconero: i suoi errori vengono sempre “mascherati” dai ripiegamenti dei compagni di reparto. Apparso leggermente fuori forma.

Alex Sandro: un suo errore scaturisce il corner da cui arriva il gol del pareggio viola, del quale è il colpevole, lasciando Kalinic libero di colpire di testa.

FIORENTINA: Tatarusanu 5; Tomovic 6, Rodriguez 6, Astori 5,5; Bernardeschi 6, Badelj 6 (dal 20′ s.t. Sanchez), Vecino 6, Alonso 6; Chiesa 6,5 (dal 1′ s.t. Tello), Ilicic 5 (dal 34′ s.t. Rossi); Kalinic 6,5.

I MIGLIORI DELLA FIORENTINA

Chiesa: Il ragazzo, figlio d’arte, ha coraggio e lo dimostra rendendosi protagonista di un’eccellente prestazione all’esordio assoluto in Serie A, allo Juventus Stadium. Esce dopo 45′ per infortunio. Potrebbe essere la sorpresa della stagione viola.

Kalinic: lotta, combatte, fa a sportellate per tutti e 90 i minuti: il gol è solo il premio dopo una prestazione di puro altruismo e generosità.

I PEGGIORI DELLA FIORENTINA

Ilicic: l’ex Palermo è questo, genio e sregolatezza, grandi sprazzi intervallati da enormi pause durante le partite e poca partecipazione al gioco. Assente la cattiveria agonistica e la corsa, non la sua migliore prestazione.

Tatarusanu: arriva in ritardo in occasione del primo gol e sbaglia tutti i rilanci della sua, brutta, partita. Disattento anche sul secondo gol, arrivando a chiudere in ritardo su Higuain.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820