La verità choc sul ragazzino kamikaze di Kirkuk | Suo fratello riuscì a farsi esplodere in moschea

di Redazione

» News » La verità choc sul ragazzino kamikaze di Kirkuk | Suo fratello riuscì a farsi esplodere in moschea

La verità choc sul ragazzino kamikaze di Kirkuk | Suo fratello riuscì a farsi esplodere in moschea

| martedì 23 Agosto 2016 - 14:02
La verità choc sul ragazzino kamikaze di Kirkuk | Suo fratello riuscì a farsi esplodere in moschea

Il giovanissimo kamikaze di 15 anni che domenica stava per farsi esplodere a Kirkuk, in Iraq, aveva una fratello anch’egli kamikaze. Gli agenti, però, non riuscirono a bloccare in tempo il piccolo che qualche ora prima si era fatto esplodere in una chiesa sciita causando il ferimento di due persone.

Lo ha reso noto il comando della polizia irachena secondo cui “i due baby-kamikaze sono stati addestrati e incoraggiati dal padre”. Il ragazzo arrestato originario di Mosul, ha raccontato di essere stato “rapito, sedato e costretto a compiere un attentato suicida da parte dell’Isis”.

Foto da Twitter.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820