Aggiornato alle: 23:02

F1, Rosberg soffre ma trionfa a Singapore | Ricciardo secondo, Raikkonen quarto, Vettel 5°

di Redazione

» Altri Sport » F1, Rosberg soffre ma trionfa a Singapore | Ricciardo secondo, Raikkonen quarto, Vettel 5°

F1, Rosberg soffre ma trionfa a Singapore | Ricciardo secondo, Raikkonen quarto, Vettel 5°

| domenica 18 Settembre 2016 - 16:00
F1, Rosberg soffre ma trionfa a Singapore | Ricciardo secondo, Raikkonen quarto, Vettel 5°

Nico Rosberg ha vinto il gran premio di Singapore di Formula 1. Il tedesco ha preceduto la Red Bull di Ricciardo in un finale di gara (conclusasi poco prima del limite massimo delle 2 ore) segnato dall’usura delle gomme e dalla gestione sofferta del tedesco, che ha optato per una sosta in meno rispetto agli avversari.

Prova buona (ma compromessa dalle qualifiche per le Ferrari): Raikkonen prova ad insidiare Hamilton (giunto terzo) ma non va oltre il quarto posto; Vettel rimonta dall’ultimo posto in griglia e grazie alla strategia chiude in quinta posizione.

Subito scintille in partenza: la safety car è costretta ad entrare in pista per l’incidente di Hulkenberg, che dopo pochi metri si ritrova tra le due Toro Rosso e viene speronato da Sainz, a sua volta in fase di sorpasso. In testa posizioni invariate, ma Verstappen perde terreno e Raikkonen guadagna una posizione mentre si difende dagli attacchi di Alonso.

Hamilton mantiene la terza posizione ma inizia subito a perdere terreno da Rosberg e Ricciardo (quest’ultimo con gomma rossa, più dura rispetto alla Ultrasoft). Gara difficoltosa per Vettel, che ha rimontato fino alla 13esima posizione, ma che ora deve fare i conti con gli spazi stretti del tracciato asiatico.

Alla prima sosta le Mercedes montano gomma gialla e puntando ad allungare i propri stint, mentre Raikkonen e le Red Bull montano gomma rossa. Vettel, invece, grazie alla gomma gialla, ritarda la sosta e rimonta fino alla sesta posizione: dopo la sosta è decimo, ma la sua rimonta prosegue.

A metà gara, le Mercedes iniziano ad avere problemi ai freni, con i piloti costretti a gestire la situazione: ne approfittano le Ferrari che riescono a ricucire parte dello svantaggio: al 33esimo giro, Raikkonen piazza il sorpasso su Hamilton (autore di un errore in frenata); poco dopo, sia il ferrarista che le Mercedes montano la gomma gialla.

Inizia dunque un duello sul passo gara fra Hamilton e Raikkonen per il terzo posto, con il britannico nettamente più veloce: al giro numero 47 Raikkonen è costretto a rientrare per montare la Ultrasoft, ritrovandosi nuovamente alle spalle della Mercedes. Anche Vettel nel finale monta gomma ultrasoft, tentando dunque una strategia aggressiva.

Tutti rientrano ai box, ma non Rosberg che perde l’attimo buono: le prestazioni delle sue gomme crollano e il tedesco subisce l’inesorabile rimonta di Ricciardo (che arriva a guadagnare anche 3 secondi a giro). Nel frattempo anche Raikkonen tenta il recupero su Hamilton, con i doppiati che iniziano a giocare un ruolo cruciale nella gestione dei distacchi.

Rosberg cerca di gestire, all’ultima curva Ricciardo è in scia alla Mercedes: ma ormai è troppo tardi.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it