Aggiornato alle: 07:54

Mino Raiola attacca Thohir: “Mai creduto al suo progetto”

di Redazione

» Sport » Mino Raiola attacca Thohir: “Mai creduto al suo progetto”

Mino Raiola attacca Thohir: “Mai creduto al suo progetto”

| giovedì 29 Settembre 2016 - 15:09
Mino Raiola attacca Thohir: “Mai creduto al suo progetto”

Un Mino Raiola senza freni. Il famoso procuratore ha parlato su i temi del calcio italiano e internazionale, dei propri assistiti, tirando anche alcune stoccate a Inter e Roma.

Raiola, intervistato dai microfoni di Raisport, ha attaccato la progettualità (o presunta tale, a suo parere) delle due duellanti della metà degli anni 2000: “Thohir non è stato un bene per il calcio italiano, io non ho mai creduto al suo progetto, era falso. É venuto, ha sistemato un po’ l’Inter e poi l’ha quotata in Asia. Non c’era bisogno che arrivasse un indonesiano per fare questo, lo poteva fare anche un italiano. Pallotta? Deve ancora decidere cosa fare da grande: se investire veramente oppure vendere la Roma ad un gruppo cinese”.

In merito ai propri assistiti ha detto: “Pogba avrebbe potuto andarsene già l’anno scorso, Mourinho e il Chelsea lo volevano, ma io e la Juventus avevamo un accordo: vincere scudetto e Champions e poi lasciarlo andare. De Laurentiis dovrebbe fargli un regalo: senza la sua cessione la Juve non avrebbe mai preso Higuain; il Napoli non avrebbe mai incassato quella cifra”.

Infine scontato passare al tema Balotelli: “L”ho mandato a Nizza, anche se lo volevano in tanti, anche in Italia, perché lì può tornare ai suoi livelli, da Pallone d’oro”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it